Prima edizione del Festival delle Idee Politiche a Pozzuoli, ne parliamo con i promotori di “Città Meridiana”

festival delle idee politicheSi avvicina l’inaugurazione della prima edizione del Festival delle Idee Politiche (FiP), a Pozzuoli e per Pozzuoli. Da venerdì 25 a domenica 27 aprile, la città si prepara ad accogliere convegni, workshop, performance artistiche e passeggiate archeologiche. A parlarcene, Iaia de Marco e Giovanna Buonanno, presidente e vicepresidente dell’associazione culturale Città Meridiana, cuore pulsante della manifestazione.

Quando e come nasce l’idea del festival?

Giovanna: Il quando lo ricordo perfettamente: era il 2 ottobre 2012 il giorno in cui ho letto un articolo di Marino Niola (ospite al FiP, nda) dal titolo “Il popolo dei festival orfano della polis”, in cui l’antropologo scriveva: “In realtà il popolo dei festival esprime una domanda di cultura ma anche di cittadinanza. Questa marea umana che occupa le città è orfana della polis. E tenta di ricostituirla dal basso, colmando il vuoto aperto in questi anni da una politica sempre più lontana dai bisogni, dagli ideali, dai desideri”. Ecco quando nasce il Festival. E perché … beh, per rispondere ad una domanda che noi dell’associazione ci siamo posti spesso: perché ci piacciono tanto i festival? Adesso abbiamo la risposta: perché nei festival si cela il desiderio di cittadinanza, dello stare in piazza e del partecipare attivamente alla politica sul territorio. Si tratta anche di ri-pensare il modo in cui si sta assieme: piuttosto che aggregazione da pub, noi crediamo in una aggregazione culturale.

E cosa mi dite del nome prescelto per l’evento? Cosa intende Città Meridiana per “Idee Politiche”?

Iaia: Le Idee Politiche sono gli anticorpi all’attuale sistema politico. Per politica, e qui richiamo il sottotitolo della manifestazione (“Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile”, nda), si intende necessità di partecipazione civile. E’ per questo che la prima edizione, Alfabeti, si concentra sui fatti e sulle parole della politica, una sorta di dizionario minimo da cui partire assieme.

Chi ha contribuito all’organizzazione del FiP?

Giovanna e Iaia: Associazioni del territorio, istituzioni comunali, scuole e giovani talenti locali, oltre che gli ospiti che hanno aderito all’evento portando la propria esperienza e professionalità. Senza dimenticare i commercianti locali, l’AssoAlbergatori e le librerie: ognuno, secondo le proprie competenze, ha contribuito a proprio modo, in una condivisione della costruzione dell’evento che è anche partecipazione ad un progetto comune, fare comunità – per questo preferiamo parlare di “tessere assieme competenze” piuttosto che dell’ab-usato “fare rete”, per rimandare ad un concreto impegno visibile nello scorrere il programma del festival.

Quale contributo, secondo voi, può dare il FiP alla città di Pozzuoli?

Giovanna e Iaia: Parliamo sicuramente di crescita culturale e civile, oltre che della possibilità di far conoscere Pozzuoli a chi ancora non ha avuto occasione di farlo. Sarà un momento di incontro tra i puteolani e chi viene da fuori, e viceversa – incontro che verterà non solo sulle bellezze paesaggistiche e storiche della nostra città, ma anche culturale, enogastronomico e sociale. L’invito è questo: ri-pensiamoci, ripensiamo alla politica – non costituendoci come movimento antagonista, che deve per forza “andare contro”, ma che può innovare e partecipare anche tramite l’approfondimento e la sana critica costruttiva – e ripensiamo noi stessi come soggetti politici e civili attivi. Riusciremo nelle nostre intenzioni? Questo non sappiamo né possiamo dirlo, ma sicuramente crediamo nella necessità dell’utopia delle idee nuove e dello sforzo nel cercare forme per esprimerle.

Su www.festivaldelleideepolitiche.wordpress.com è possibile visionare il programma completo del festival, gli ospiti, le passeggiate sul territorio, le proiezioni e gli spettacoli teatrali proposti.

Avatar

Scritto da Laura Longo


Laura Longo, nata a Napoli il 04/03/1987. Laureata in Comunicazione pubblica, sociale e politica alla "Federico II" di Napoli, nel 2011. Vivo a Pozzuoli e qui collaboro con diverse realtà associative. Mi piace scrivere di società ed attualità. Seguire eventi culturali in città ed apprezzarne, ogni giorno, le bellezze inaspettate. Non mi piace l'inciviltà, il rumore, l'arroganza.