Lo scrittore Daniel Pennac in visita al Rione Terra di Pozzuoli – LE FOTO

cop

FOTO DI PAOLO VISONE

Lo scrittore francese Daniel Pennac, ha fatto visita questo pomeriggio (n.d.r. mercoledì 11 nov) al Rione Terra di Pozzuoli. L’autore del “ciclo di Malaussène” e della “serie di Kamo”, apprezzato in tutto il Mondo, non si è lasciato perdere l’occasione per apprezzare la bellezza dei Campi Flegrei. Nei giorni scorsi, infatti, è stato a Napoli per fare da testimonial intellettuale al progetto della “Casa delle Arti” a Napoli, curato dalla Laila (Rete europea di artisti e operatori delle arti).

Qualche giorno fa, lunedì scorso, l’incontro al Modernissimo con centinaia di lettori, per dialogare di teatro, letteratura e attualità; oggi, la passeggiata tra i vicoli del Rione Terra e nei sotterranei romani dove è attualmente allestito il percorso multimediale e le istallazioni di luci “Terra e Mare”.

A promuovere la visita a Pozzuoli da parte dello scrittore di fama internazionale sono stati soprattutto gli artisti dell’associazione teatrale En Art, che vantano una consolidata sinergia con Laila. A fare gli “onori di casa”, in rappresentanza del Comune di Pozzuoli, sono stati tra gli altri l’assessore alla Cultura Franco Fumo e la direttrice del Polo Culturale Maria Teresa Moccia Di Fraia.

All’uscita dal percorso archeologico, alla vista delle antiche colonne del “Tempio di Augusto”, oggi Cattedrale, Pennac non è riuscito a trattenere emozioni di stupore e di esclamazione, dopo aver posto domande ed espresso evidente interesse per la storia dell’antica Puteoli. “Farò di questi luoghi un’ulteriore fonte di ispirazione per i miei prossimi romanzi” – ha confidato a conclusione della visita, aggiungendo un’osservazione che è molto più di un suggerimento, ma suona quasi come un monito per tutta la comunità puteolana: “Qui ci vedrei bene un bel teatro”, ha dichiarato indicando l’ex Chiesa sconsacrata sulle scale del Purgatorio.

Adriano Ranalli

Scritto da Adriano Ranalli


Classe ’93, residente a Pozzuoli. Amante del confronto dialettico e della buona informazione, è membro de “L’Inziativa” per cui scrive dal novembre 2014. Laureato in Scienze Politiche dell’Europa e Strategie di Sviluppo, studia per lavorare nel campo della diplomazia.