Strisce blu a Bacoli, ecco dove interviene la nuova delibera di Giunta

ausiliari_traffico_strisce_blu_parcheggio

Nuove modifiche per le strisce blu a Bacoli. La Giunta comunale con delibera n. 279/2013 ha apportato ulteriori modifiche al piano tariffario per gli spazi riservati alla sosta a pagamento approvato a giugno. È la seconda modifica dopo quella arrivata ad agosto. Due in particolare le novità introdotte dall’ultima delibera per le zone comprese tra il centro storico (bc1) e il castello di Baia (bc2), con esclusione da via Risorgimento in poi. Da un lato i possessori del contrassegno invalidi che hanno comprato l’abbonamento per quell’area potranno parcheggiare illimitatamente anche sulle strisce blu, dopo che l’anno scorso fu esclusa la possibilità per i possessori di contrassegno invalidi di poter sostare gratuitamente negli spazi a pagamento. Dall’altro, sempre nelle stesse zone,  chi non è provvisto di contrassegno ma ha comunque l’abbonamento può sostare un’ora gratuitamente con esposizione di disco orario.

L’abbonamento dà la possibilità sia a residenti che non di sostare illimitatamente e gratuitamente in alcune aree di Bacoli (ed. parcheggio nei pressi della villa comunale di Bacoli e in quella del Fusaro) e sfruttare una tariffa molto agevolata per le altre zone. “Abbiamo ricevuto 1800 richieste di contrassegni, e i parcheggi sono 600 in totale – spiega l’assessore alla viabilità Giuseppe Scotto di Vettae i possessori aumentano nel periodo estivo, visto che non possiamo distinguere tra residenti e non. Sicuramente tra questi ci sono molti che sfruttano contrassegni di familiari, e ci stiamo attrezzando con le telecamere per i controlli, ma comunque i numeri restano alti. Abbiamo fatto una distinzione tra le zone a seconda dei flussi di traffico proprio per non limitare il parcheggio per tutti, ed i nuovi provvedimenti cercano di venire ragionevolmente incontro alle esigenze dei cittadini. La mobilità comunque resta la nostra priorità. Ad ogni modo la legge preveda che per ogni 50 posti a pagamento ce ne sia uno per i disabili – chiosa l’assessore – noi ne abbiamo il doppio”.

Avatar

Scritto da Sandro Izzo


Classe 1988, vive da sempre a Pozzuoli, nella frazione di Lucrino. Laureando in Giurisprudenza all'università Federico II di Napoli. Dal 2010 scrive per "L'Iniziativa" ed è parte del direttivo dell'associazione. Brevi esperienze anche presso "Il Roma" ed il "portale Retenews24". Dal maggio 2013 al novembre 2015 in carica come rappresentante nel Forum Giovani di Pozzuoli.