Raccolta differenziata, dati Legambiente: i Comuni dei Campi Flegrei si confermano “ricicloni” – ECCO LE PERCENTUALI

comuni_ricicloni_2016Sono stati resi noti ieri, 14 ottobre, i dati del premio “Comuni ricicloni” promosso da Legambiente e giunto alla XII edizione. Comuni Ricicloni Campania utilizza un metodo di valutazione che tiene conto sia della percentuale di raccolta differenziata raggiunta nell’anno 2015 sia delle “buone pratiche”.
Anche quest’anno per i Campi Flegrei ci sono conferme e segnali incoraggianti. Sia Pozzuoli che Bacoli si confermano al primo posto in classifica in Campania per la propria categoria, suddivisa in base al numero di abitanti, rispettivamente quella tra i 50.00 e i 100.000 e quella tra i 20.000 e i 50.000. Monte di Procida è al 7° posto per i Comuni tra 10.000 e 20.000 abitanti e Quarto è all’8° posto nella categoria tra i 20.00 e i 50.000.
LE PERCENTUALI – Ma classifiche a parte, ecco le percentuali di raccolta differenziata, relativa all‘anno 2015: Pozzuoli 78,85% (in aumento rispetto al 72,34% dell’edizione precedente, che si riferiva alla raccolta dell’anno 2014); Bacoli è all’81,75% (in leggero calo rispetto all’82,52%); Monte di Procida è all’80,6% (anch’essa in calo rispetto all’82,23%); mentre Quarto raggiunge il 63,68%. Solo a titolo di paragone, la città di Napoli nel 2015 risulta ancora ferma al 24,9%, pur considerando le condizioni oggettivamente più difficili che si affrontano in una grande metropoli.
In Campania, nel complesso, i comuni “Ricicloni” cioè quelli che hanno superato il 65% di raccolta differenziata, aumentano incrementano del 20% la raccolta rispetto allo scorso anno. Risultati che premiano il senso civico di tanti cittadini e la buona organizzazione amministrativa, che smentiscono anni e anni di piagnistei e di autocommiserazioni e che fanno della Campania, con il 49,13 di raccolta differenziata, la regione più virtuosa dell’intero Mezzogiorno. Con performance migliori anche di regioni del Centro e del Nord e con l’impegno a migliorare e a non abbassare la guardia.
Avatar

Scritto da Redazione