Pozzuoli vittima di vandalismo, appello per i beni comuni

A leggere i profili istituzionali fb sembra un bollettino di guerra. Negli ultimi giorni si sono registrati diversi danneggiamenti a strutture pubbliche o di violazione delle regole civili. Episodi diversi in luoghi diversi, ma tutti segnalati all’opinione pubblica direttamente da autorità istituzionali. Qualunque sia la matrice, di vandalismo fine a se stesso o altro, il comun denominatore è la necessità di non lasciare l’appello a chi ricopre ruoli pubblici, ma sollevare il disprezzo dell’intera cittadinanza verso questi comportamenti. Non è (solo) una questione di “buona educazione”, ma di tutela dei beni comuni, da mettere in campo con ogni strumento di vigilanza.

GLI ULTIMI EPISODI – Nella giornata di ieri c’è stato un tentativo di sabotare il sistema di pubblica illuminazione e di videosorveglianza in via Solfatara. Secondo quanto riportato dal Sindaco Figliolia, “gli operai del Comune sono intervenuti appena ricevuta la segnalazione.” “Che gusto c’è nel distruggere il bene comune?” – si chiede il primo cittadino, definendo gli autori del gesto dei “vigliacchi” e assicurando che “con le immagini registrate dalle telecamere siamo fiduciosi di risalire alle loro identità.”

Stesso sconcerto per l’ennesimo atto di abbandono dei rifiuti, questa volta a Monterusciello. “Un fuorilegge non capisce il danno che fa al territorio abbandonando dei rifiuti. Le telecamere discrete a Monterusciello lo hanno incastrato riprendendo tutti i dettagli del suo incivile atto.” – ha dichiarato il sindaco, cui fa seguito il post del vicesindaco e assessore all’Ambiente Fiorella Zabatta. “Contro questi personaggi tolleranza zero, facciamo continuamente appelli e ricordiamo che esistono tre aree ecologiche per la raccolta rifiuti in città, eppure c’è chi si ostina all’abbandono selvaggio. Sono criminali ambientali, gente senza scrupoli che non si rende conto dei danni fatti all’ambiente e alla comunità. Noi continueremo a vigilare sul territorio e a punire tutti i trasgressori, cercando allo stesso tempo di diffondere sempre più le buone pratiche di raccolta differenziata. I cittadini sanno bene che vivere in un ambiente sano e pulito va a beneficio di tutti, a partire dai nostri figli.”

Secondo fonti del Comune, nei sacchi c’erano rifiuti di ogni genere. La Polizia municipale ha provveduto a rintracciarlo, verbalizzare e denunciare l’accaduto.

COLPITO ANCHE IL SERVIZIO DI TRASPORTO PUBBLICO – Nel mirino dei vandali, pochi giorni fa c’è stata anche la biglietteria della stazione della Circumflegrea di Licola. In questo caso, si presume che il “movente” sia stato il tentativo di rubare dei biglietti. Non si è fatta attendere la risposta dell’EAV, per voce del presidente Umberto De Gregorio, che ha annunciato l’inserimento della fermata nell’elenco delle stazioni da riqualificare, come accaduto di recente per molte altre, tra cui quella di Monterusciello- Grotta del Sole.

Avatar

Scritto da Redazione