Pozzuoli / Raccolta differenziata al 65%, al via nuova campagna informativa

diffLa nuova campagna di sensibilizzazione per la raccolta differenziata a Pozzuoli si intitola “La differenziata porta buoni frutti” e partirà da domani, mercoledì 4 dicembre, con l’affissione di manifesti pubblicitari e la distribuzione di volantini informativi.
Nel corso della presentazione della campagna il sindaco Vincenzo Figliolia ha sottolineato l’incremento della percentuale di raccolta differenziata, che dal giugno del 2012, al momento dell’insediamento della giunta, è passata dal 29 per cento all’attuale 65 per cento. “Al 31 dicembre di quest’anno raggiungeranno la soglia minima prevista per legge e stiamo lavorando ad un piano molto più ampio e ambizioso, che coincide con la nuova gara d’appalto per la gestione di sei anni del servizio, prevede un risparmio per le casse comunali e, di riflesso, per i cittadini di circa 1 milione e 200mila euro annui” – ha dichiarato il primo cittadino, che conta di realizzare questi risparmi con il porta a porta, il nuovo servizio di compostaggio domestico e la riduzione dei rifiuti indifferenziati. Al momento il Comune paga ogni mese 600mila euro allo Stir di Giugliano per smaltire l’indifferenziato ed è costretto a portare l’umido in impianti fuori Regione. Mentre resta altissima, per ammissione degli stessi amministratori, la percentuale di evasione tributaria.
L’assessore all’Ambiente Franco Cammino ha inoltre aggiunto che “serve la collaborazione di tutti cittadini ed anche i controlli per evitare sversamenti illegali o fuori orario aiutano a migliorare il servizio” mentre il presidente della commissione consiliare ambiente Michelangelo Luongo  ha informato dell’approvazione in commissione per quanto riguarda il compostaggio.
Dario Chiocca

Scritto da Dario Chiocca


Classe '78, è tra i fondatori de L'Iniziativa, di cui è presidente. Puteolano, risiede nel quartiere di Monterusciello dall'infanzia. Laureato in Giurisprudenza, impegnato da sempre sulle questioni sociali, dal 2010 è avvocato presso il Foro di Napoli e svolge la sua attività professionale nel campo nel diritto civile e del lavoro.