Pozzuoli / Natale 2013, presentato il programma: eventi dal 6 dicembre al 6 gennaio

Da sinistra: l'assessore al tempo libero Franco Fumo, il Sindaco Vincenzo Figliolia, il consigliere comunale Caiazzo e l'assessore alle attività produttive e al commercio Carlo Morra (Foto di Paolo Visone)

Da sinistra: l’assessore al tempo libero Franco Fumo, il Sindaco Vincenzo Figliolia, il consigliere comunale Caiazzo e l’assessore alle attività produttive e al commercio Carlo Morra (Foto di Paolo Visone)

FOTO DI PAOLO VISONE

“Luci, suoni e solidarietà per il Natale 2013 a Pozzuoli”. Si tratta del programma di eventi presentato questa mattina a Palazzo Toledo, nella sede del polo culturale, durante una conferenza stampa presieduta dal sindaco Vincenzo Figliolia, dall’assessore alla cultura Franco Fumo, dall’assessore alle attività produttive Carlo Morra e dal presidente della Commissione Consiliare Cultura Salvatore Caiazzo.

Un calendario fitto di eventi che vanno dal 6 dicembre al 6 gennaio 2014, che vede la partecipazione di 70 tra associazioni e comitati, 192 eventi programmati in 33 giorni, 11 concerti musicali e 52 eventi per bambini, e che vanno dal Centro storico di Pozzuoli fino alle aree più limitrofe come Licola ed Agnano Pisciarelli. Si va dalle performance musicali, alle mostre fotografiche, agli spettacoli di danza, passando per i laboratori artigianali ed enograstronimici, fino alle installazioni suggestive del Rione Terra. Il costo complessivo affrontato dall’amministrazione, comprensivo di luminarie, sarebbe di circa 90mila euro.

Una vasta gamma di proposte, che sembra voler dare spazio a diverse eccellenze in un tentativo di valorizzazione della nostra terra e delle sue risorse artistiche, culturali ed umane. Punti di forza la partecipazione e il coinvolgimento delle realtà presenti sul territorio, come si evince dall’intervento dell’assessore Fumo che sottolinea: “i valori di riferimento sono quattro: accoglienza, disponibilità, qualità e solidarietà”. E’ soprattutto l’attenzione al futuro quella che emerge dalle parole del sindaco Figliolia, che ricorda le difficoltà di approvazione dell’ultimo bilancio comunale e rivolge poi il pensiero alle vittime dell’autobus di Monteforte Irpino precipitato nella scarpata, come invito a vivere le occasioni di festa offerte dal programma di eventi con quella sobrietà consona alla recente tragedia che lo scorso 29 luglio ha coinvolto tante famiglie originarie della zona flegrea. “A piccoli passi e in maniera sinergica col tessuto imprenditoriale, sindacale e con gli altri consiglieri comunali siamo riusciti a raggiungere importanti obiettivi con la realizzazione di un calendario di eventi vario, dignitoso e di qualità” chiosa il sindaco. Figliolia sottolinea l’importanza fondamentale di stabilire un punto di incontro tra istituzioni, associazioni e cittadinanza per portare avanti una sfida che deve andare al di là degli interessi individualistici e dei particolarismi, che deve avere come unico obiettivo la valorizzazione del territorio e il rilancio dell’economia: “Innescare un processo virtuoso a partire anche da eventi del genere, come quelli presentati oggi” – prosegue il sindaco – “può avere ricadute importantissime sul processo di sviluppo di Pozzuoli e per l’occupazione, ma ci dev’essere unione, trasparenza e corretta gestione”. Il primo cittadino ricorda infine l’appuntamento del Capodanno 2013, come un anno fa, in piazza della Repubblica con il brindisi augurale per il 2014 e l’intervento di comici di Made in Sud, oltre a tanta musica.

Non mancano le occasioni per la solidarietà, come raccolte di fondi per i familiari delle vittime di Monteforte Irpino e per Telethon o la distribuzione di gadget dell’associazione “per il bambino in corsia”. “Novità di quest’anno – ha spiegato l’assessore al commercio Carlo Morra – riguarda l’installazione di 15 casette per gli artigiani lungo il percorso che va dalle rampe san Giuseppe a via Pergolesi. Ciò è stato possibile grazie anche alle disponibilità delle associazioni dei commercianti”. “LObiettivoè di riportare le aree mercatali nel cuore di Pozzuoli”.

Tanti dunque i buoni propositi e le iniziative messe in campo come volano per “un nuovo sviluppo” del territorio, ma, alla luce di quella che spesso è stata una discrepanza tra la volontà istituzionale dichiarata e le effettive ricadute concrete sulla città e sui suoi abitanti, la cittadinanza si augura che ai proclami possa seguire un effetto tangibile, che coinvolga senza filtri tutte le categorie dei commercianti, i giovani e il mondo associazionistico. Un processo virtuoso di sviluppo che non si fermi al 6 gennaio e che finalmente superi gli interessi particolaristici o personali per farsi portavoce dell’intera comunità.

Avatar

Scritto da Valentina Soria


Mi chiamo Valentina Soria, sono giornalista pubblicista, laureata alla magistrale in Comunicazione Pubblica e d’Impresa. Mi interesso di comunicazione a 360°, dal giornalismo al copy writing alla cura di uffici stampa. Amo la mia terra flegrea e credo nell’importanza di dare “voce” alle piccole e grandi criticità del territorio con coraggio ed onestà.