Patto per la Campania, per i Campi Flegrei finanziati interventi per oltre 400 milioni di euro

13106064_10207997684973960_1303660882_oIl patto per lo sviluppo della Regione Campania, firmato nella giornata di ieri 24 aprile, dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi e dal Governatore della Campania Vincenzo De Luca ha enormi ricadute sulla città di Pozzuoli, e più in generale sul territorio flegreo fino al litorale domitio.

Il Patto è il primo degli accordi previsti dal Masterplan per il Mezzogiorno che viene sottoscritto e impegna il Governo a una serie di investimenti, concordati con la Regione, in numerosi settori: infrastrutture, cultura, ambiente, attività produttive. Complessivamente sblocca, tra finanziamenti vecchi e nuovi, quasi 10 miliardi di euro, ricavati dal FSC 2007-2013, dal FSC 2014-2020, dai Fondi strutturali dell’Unione Europea, dalle risorse di cofinanziamento nazionale e da risorse ordinarie regionali e da project financing, seguendo le linee di indirizzo contenute nel POR Campania 2014-2020 e nei Pon nazionali.

I Campi Flegrei vengono individuati come luogo di particolare interesse strategico, dal momento che, secondo quanto indicato nella tabella A allegata al documento ufficiale, sono 448 i milioni di euro destinati a finanziare una serie di interventi strutturali e straordinari (per lo più già in corso o avviati), legati direttamente o indirettamente a questo territorio, rafforzando l’impegno preso da De Luca proprio a Palazzo Migliaresi di Pozzuoli lo scorso 9 gennaio.

I DETTAGLI 

Infrastrutture – 64,68 milioni di euro per finanziare opere legate al Piano intermodale dell’area flegrea, quello, per intenderci, che riguarda l’allontanamento in caso di emergenza vulcanica;

10 milioni di euro per il consolidamento della starza (l’area che sorge lungo la costa puteolana nei pressi degli ex stabilimenti industriali);

147,56 milioni di euro per il collegamento tra la Tangenziale di Napoli all’altezza di Via Campana con la rete viaria ed il porto di Pozzuoli;

Ambiente – 64,53 milioni di euro per il Grande progetto “Bandiera blu del litorale domitio, con evidenti implicazioni ambientali e di valorizzazione per tutta la fascia costiera da Acquamorta a Castel Volturno;

43,58 milioni di euro per il Grande Progetto Risanamento ambientale e valorizzazione dei laghi dei Campi Flegrei;

Turismo e Cultura – 120,24 per il Rione Terra, per completare la pluridecennale opera di ristrutturazione degli immobili dell’antica rocca.

Martina Brusco

Scritto da Martina Brusco


Nata a Napoli nel 1996, residente a Pozzuoli. Studentessa di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l’Università degli Studi di Napoli L’Orientale. Entra a far parte dell’associazione e testata giornalistica “L’Iniziativa – Voce Flegrea” nel 2014, con il desiderio di coniugare la passione per il giornalismo e la politica all'impegno sociale sul territorio.