Partecipazione giovanile, ecco il pensiero del presidente del Forum Giovani di Pozzuoli Marco D’Oriano

8Partecipazione (vera) a Pozzuoli. È su questo che Marco D’Oriano, presidente del Forum Giovani, ossia l’organo di partecipazione giovanile alla politica istituito un anno fa, rivolge un invito all’amministrazione comunale “che spesso dimentica cosa sia il Forum e quale sia il ruolo dei giovani nella società. La politica giovanile è puntare sulle istanze proposte dai giovani, entrare nel merito delle discussioni, coinvolgerli attivamente in tutto, spero che con il nuovo anno – è l’invito di D’Oriano – cambi l’approccio della classe politica a quelle che sono le esigenze dei giovani”.

Questo il sunto dell’intervento che il presidente del Forum ha tenuto nell’evento natalizio dedicato ai giovani nel giorno dell’Epifania, precisando che “siamo da sempre pronti a lavorare, ad organizzare eventi come quello di stasera, anche con maggiore frequenza, ad esprimerci, ad aprire un tanto sperato quanto attualmente lontano tavolo con l’Amministrazione”.

Un inciso che ha destato anche qualche polemica e che dopo qualche giorno ha visto lo stesso presidente chiarirne i contenuti: “Le suddette dichiarazioni in realtà altro non sono che un sentimento diffuso fra i componenti del Forum, sentimento assolutamente giustificato considerando quelli che sono i tempi dell’attuale Amministrazione – continua D’Oriano, che entra nel merito. “È opportuno fare qualche esempio: il progetto “Area Graffiti”, approvato dal Forum il 27 settembre 2013, ancora oggi non ha visto luce in Consiglio Comunale; analogo discorso per il progetto “Area Free Dog”, approvato dal Forum il 31 ottobre 2013; durante la seduta del 27 settembre 2013 il Forum ha dato la propria disponibilità nell’organizzazione, in modo concorsuale con l’Amministrazione, della “Carta Giovani” (approvata dal Consiglio già nel 2012), ad oggi non vi sono novità; sempre nella seduta del 27 settembre il Forum ha proposto di introdurre un componente dell’organo di partecipazione giovanile all’interno dell’Osservatorio sul Lavoro Nero (successivamente approvato al Consiglio Comunale), ed anche tale progetto, già approvato dal Consiglio, è ancora fermo; infine, il Forum ha chiesto, il 15 novembre 2013, delle spiegazioni su quella che è la reale destinazione della sede assegnata al Rione Gescal, successivamente all’insediamento della Commissione Pari Opportunità, la risposta dell’Amministrazione non ci è ancora pervenuta”.

Tra gli organi istituiti dal Comune di Pozzuoli il Forum è certamente quello ad uno stato più avanzato e produttivo, considerando che Consulta per l’ambiente e per la cultura sono ancora sulla carta, così come l’Osservatorio sul lavoro nero, qualcosa in più forse per la Commissione per le Pari Opportunità. Sembra insomma che per garantire una partecipazione vera della cittadinanza alla vita politica si debba fare ancora parecchia strada, soprattutto nella disponibilità a mantenere gli organi istituiti effettivamente e continuamente partecipativi.

Avatar

Scritto da Redazione