Grande entusiasmo al PalaBarbuto per l’evento “Made in Sud e Azzurro Napoli Basket: insieme a canestro”

copertina

FOTO DI PAOLA VISONE

Oltre 2000 gli spettatori al PalaBarbuto per l’evento “Made in Sud e Azzurro Napoli Basket: insieme a canestro”. Con un mix alla pari delle due squadre è stato il team blu, allenato da coach Stefano Scotto di Luzio, ad avere la meglio sul team bianco, allenato invece da coach Massimo Bianchi, con il punteggio di 61-60 con il duo ‘Gigi & Ross’ grandi protagonisti. Presenti all’evento, tra gli altri, il centrocampista del Napoli Valon Behrami, il presidente del comitato regionale FIP Manfredo Fucile, il direttore marketing di Expert – New Elettronics G. Salvatore Verde, l’attore Paolo Caiazzo, il giornalista Carlo Alvino e l’arbitro Hall of Fame Ninì Ardito, anche questa sera al fianco dell’Azzurro Napoli Basket.E’ stata una grande serata di festa quella andata in scena al PalaBarbuto, condotta da Francesco Mastandrea, con la partecipazione al gran completo dei comici e dei responsabili della fortunata produzione ‘Made in Sud’. Prima della gara, e durante l’intervallo, l’esibizione musicale del cantante Tony Colombo e la spettacolare entrata in campo di Kyle Weaver al bordo di Renault Twizy, messa a disposizione dal partner ‘Renault Retail Group Filiale di Napoli’. Tante risate, canestri e solidarietà per un evento che benefico organizzato in favore di GIFFAS, onlus che da oltre 35 anni offre alle famiglie servizi di riabilitazione e di sostegno sociale, al quale è stato destinato l’incasso. L’incasso della serata sotto indicazione del presidente GIFFAS Armando Profili sarà destinata soprattutto alle iniziative per favorire l’inclusione sociale.

Avatar

Scritto da Paola Visone


Paola Visone, nata a Napoli il 12 09 1989 residente a Pozzuoli. Fotoreporter iscritta all'albo dei giornalisti pubblicisti della Campania. Collaboro con varie associazioni che operano sul territorio Flegreo. Mi piace raccontare la realtà che mi circonda attraverso la fotografia. Amo la fotografia a 360°, per me fotografare é vivere. "Ho fotografato invece di parlare. Ho fotografato per non dimenticare. Per non smettere di guardare." Daniel Pennac