BACOLI / Fusaro immerso nei liquami, reazione del Coordinamento delle Periferie

foto 1

Pubblichiamo di seguito il comunicato stampa del Coordinamento delle periferie di Bacoli.

“Non passano neanche 48 ore e dal “picchetto 31” (impianti di sollevamento di Cuma) esce di nuovo “merda” .

Alle h 11 i delegati del nostro Coordinamento si sono recati nuovamente agli impianti di v. Cuma per verificare lo stato delle cose dopo l’ “allagamento” del 22 c. m.

Abbiamo così constatato che dalla vasca sommersa retrostante l’impianto, la stessa dell’altra volta, fuoriuscivano visibilmente liquami fognari (foto n. 1, 2) che si riversavano sull’intero spiazzale (foto n. 3, 4, 5, 6, 7, 8) e da qui tramite i tombini di scolo (vedi foto n. 9, 10) nel canale pluviale che sbocca nel lago Fusaro.

Come Coordinamento confermiamo quanto già dichiarato non più tardi dell’altro ieri, dinanzi la stessa raccapricciante “scena” che da anni si perpetua nelle Periferie, che cioè l’adeguamento della rete delle acque bianche/nere è una priorità per tutto il comune di Bacoli che va realizzata tramite :

1) la garanzia periodica di una minima manutenzione (tombini, griglie, canali, ecc) ;

2) l’abolizione del “picchetto 31” che da vent’anni non ha mai funzionato ed è adiacente una scuola elementare nella frazione più densamente abitata di Bacoli ;

3) il contenimento nei parametri di legge, dei miasmi fognari in atmosfera .

 

Avatar

Scritto da Sandro Izzo


Classe 1988, vive da sempre a Pozzuoli, nella frazione di Lucrino. Laureando in Giurisprudenza all'università Federico II di Napoli. Dal 2010 scrive per "L'Iniziativa" ed è parte del direttivo dell'associazione. Brevi esperienze anche presso "Il Roma" ed il "portale Retenews24". Dal maggio 2013 al novembre 2015 in carica come rappresentante nel Forum Giovani di Pozzuoli.