Villa Ferretti di Bacoli, un bene fruibile (anche) ai tempi del covid 19

Non era per niente scontato, considerate tutte le incognite e le criticità all’emergenza covid 19, ancora in corso, e le conseguenti regole di distanziamento sociale. Ma a Villa Ferretti, bene confiscato alla camorra sul Comune di Bacoli, il Comune è riuscito, per ora, a garantire la libera fruizione in condizioni ordinate. Spiaggetta compresa, bellissima cornice naturale che affaccia sul golfo di Pozzuoli e acque di norma pulite. Nonostante lo spazio ristretto, ad oggi non sussistono particolari limitazioni all’ingresso. E’ a cura della custodia, oltre che del buon senso dei cittadini, verificare che il numero di bagnanti non superi la soglia di guardia e la distanza minima di sicurezza tra le persone. Anche negli scorsi anni, di fatto, nei giorni più affollati, soprattutto nei fine settimana, la spiaggetta poteva contenere le persone in misura non illimitata. La novità di quest’anno, invece, è l’allestimento – nel rispetto delle misure di sicurezza – di ombrelloni, lettini e sedie a sdraio su un’ampia area del parco, anch’esso facente parte, insieme all’immobile ancora chiuso al pubblico, della proprietà confiscata. Tutto gratuito. Chi arriva prima si posiziona sotto l’ombrellone, chi trova occupato può utilizzare panchine e posare un’asciugamano sul prato. Una soluzione semplice, che di fatto allarga, di almeno 3 volte, fisicamente e simbolicamente, l’area libera dove sostare e prendere il sole, in modo che a nessuno venga privato il diritto di avvicinarsi a riva e accedere al mare. Non è un fatto da poco, in tempi in cui la fruibilità dei beni comuni fa i conti con tutte le criticità accentuate dall’emergenza coronavirus.

Il sindaco Josi Della Ragione evidenzia che gli ombrelloni (che speriamo possano aumentare di numero) sono quelli “andati dispersi tra lidi privati, e che abbiamo recuperato come beni della comunità. Lo abbiamo fatto – afferma il primo cittadino – per permettere a quanti più cittadini possibile, di vivere la spiaggetta libera. Non accalcati. È un esempio di come, con impegno e passione, si possa trasformare una negatività in una risorsa collettiva”.

La soluzione in questo caso è resa possibile dalla presenza di un servizio di custodia comunale, ma l’esempio di Villa Ferretti può rappresentare in ogni caso una “buona prassi” da valutare e provare ad adeguare, non solo in tema di spiagge, anche per altri siti e in altri Comuni.

Gli orari di apertura sono dalle 9.30 alle 18,00, fino al 30 settembre, con chiusura il lunedì.

Dario Chiocca

Scritto da Dario Chiocca


Classe '78, è tra i fondatori de L'Iniziativa, di cui è presidente. Puteolano, risiede nel quartiere di Monterusciello dall'infanzia. Laureato in Giurisprudenza, impegnato da sempre sulle questioni sociali, dal 2010 è avvocato presso il Foro di Napoli e svolge la sua attività professionale nel campo nel diritto civile e del lavoro.