Trasporto pubblico più caro, aumentano i biglietti Eav e Anm

Aumentano i prezzi dei biglietti singoli di Unico Campania, in un contesto di disservizio giornaliero. Per ora non saranno toccati gli abbonamenti. I rincari scattano da oggi, 1 agosto 2022, e sono tra i 10 e i 20 centesimi, a secondo delle linee e delle opzioni di biglietto (corsa singola o biglietto orario integrato). E riguardano sia l’Azienda Nazionale Mobilità, sia l’Ente Autonomo Volturno. Per fare qualche esempio, spostarsi da Pozzuoli a Napoli con il biglietto integrato, che consente di prendere più mezzi nell’ambito di un orario definito, passa da € 2,20 a € 2,40. La corsa singola Anm per Napoli passa da € 1,10 a 1,20. L’ultimo rincaro era avvenuto nel 2017. Quello di oggi è stato disposto dalla Regione Campania nle maggio scorso con un aumento medio del 5%, “per recuperare l’inflazione” (!?). Motivazione sconcertante, poiché il recupero dell’inflazione è un concetto che per buon senso riguarderebbe salari e pensioni rispetto al costo della vita, non le tariffe di un servizio pubblico, tanto necessario, quanto scadente, in un contesto metropolitano come quello di Napoli, per lavoratori e studenti pendolari.

Secondo De Gregorio, presidente dell’Eav, “Quello che serve davvero ed urgentemente è un forte aumento del fondo nazionale trasporti. Eav, ad esempio, per gestire il servizio prende lo stesso importo nominale di dieci anni fa”.

Di seguito, a questo link, la tabella con tutte le tariffe aggiornate.

Scritto da Redazione


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.