Pozzuoli, 200 strisce blu in arrivo a Lucrino e in Via Campi flegrei

Con due ordinanze del Sindaco Figliolia, pubblicate oggi 14 giugno sull’albo Pretorio del Comune di Pozzuoli (n. 63 e 64 del 2019), l’amministrazione ha varato un importante provvedimento in termini di viabilità, che merita di essere conosciuto e valutato dai cittadini con la dovuta attenzione. Le strade interessate sono Via Campi Flegrei, dall’altezza del complesso Olivetti fino alla rotonda di Piazza Capomazza, e Via Miliscola, dal parcheggio adiacente la piscina comunale di Lucrino fino all’ingresso del tunnel in direzione Arco Felice. In totale sono previsti 148 stalli di strisce blu e 14 stalli di strisce gialle riservate ai diversamente abili per via Campi Flegrei, e 53 stalli di strisce blu e 5 stalli di strisce gialle per Via Miliscola. Nel caso di Via Campi Flegrei è previsto contestualmente il divieto di sosta nella corsia opposta a quella dove verranno istituiti gli stalli auto a pagamento. Le tariffe sono di 0,50 cent per la prima ora o frazione di ora e 1 € a partire dalla seconda e sono in vigore nei seguenti orari: dal lunedì al giovedì dalle 8.00 alle 24.00, con estensione fino alle 2.00 di notte il venerdì, sabato, domenica e festivi. Nelle due ordinanze vengono anche date indicazioni agli uffici preposti di istituire apposite segnaletiche, strisce pedonali rialzate e adeguata illuminazione.

Oltre allo sforzo di incrementare posti auto regolari, ben definiti e nelle dovute misure di sicurezza, per alleviare la difficoltà dovuta alla sistemica carenza di parcheggi, con riferimento alla strada di Via Campi Flegrei sono opportune alcune considerazioni. E’ evidente l’intento di una profonda trasformazione urbanistica di un’arteria dove sono presenti numerose attività di pubblici esercizi, dove esiste un problema di sicurezza stradale per l’attraversamento e dove parcheggiano auto in entrambi i lati della corsia sotto il palese controllo dei parcheggiatori abusivi. Ed è la stessa ordinanza a riconoscerlo nero su bianco. Ci chiediamo, tuttavia, se il provvedimento, una volta attuato, rappresenterà un valido strumento per porre fine al fenomeno estorsivo del parcheggio abusivo o consentirà all’amministrazione esclusivamente di “fare cassa” di giorno, per poi abbandonare il campo e lasciare le cose come stanno di notte. Elemento decisivo, ancora una volta, sarà il controllo del territorio da parte della polizia municipale e delle forze dell’ordine. E a chiarire la ragione prevalente di questa nuova ondata di strisce blu saranno i fatti futuri.

Avatar

Scritto da Redazione