Daniel Pennac emoziona Pozzuoli con “Il caso Malausséne – Mi hanno mentito”

Genialità, bellezza, emozione : tutto quello che ha potuto regalare la lettura di alcuni passi dell’ultimo romanzo di Daniel Pennac “Il caso Malausséne – Mi hanno mentito”. Lo spettacolo è stato portato in scena dallo stesso scrittore, per la regia di Clara Bauer, ieri sera sabato 16 dicembre, con ingresso gratuito e su prenotazione nell’ambito della manifestazione “Libr’Alia” svolta a Pozzuoli.

Esordio nella sua lingua per Pennac, mentre una platea incredula e divertita ha iniziato ad ascoltarlo nel teatro dell’Accademia Aeronautica. Poi, guidati dai sapienti Massimiliano Barbini e Pako Ioffredo, ci si è addentrati nelle vicende raccontate, in un divertissment che ha introdotto al mondo creato da Pennac. Si sono susseguiti vari capitoli in cui è emerso il suo universo: miliardari sensibili al fascino delle grandi tette, spesso citate nei suoi romanzi; donne che assomigliano a grandi attrici del passato, con un tributo al cinema italiano ed a Claudia Cardinale; l’immancabile Benjamin Malaussène, che da esemplare capro espiatorio è stato riportato in scena al momento di un interrogatorio. La lettura si è conclusa con una riflessione sul caso, trattato come personaggio a sé, interpretato come l’ineluttabile corso degli accadimenti che spesso non si caratterizza per i colpi di scena ma per lo svolgersi dell’esistenza quotidiana.

Al termine della rappresentazione sono intervenuti i rappresentanti dell’Accademia ospite, l’assessore alla cultura Maria Teresa Moccia di Fraia e l’attore Pako Ioffredo, con un toccante intervento relativo alla necessità di riportare cultura e bellezza alla città in risposta alla criminalità ed agli spari che hanno echeggiato in questi giorni. Libr’Alia, il Festival flegreo della letteratura per bambini e ragazzi, con un folto calendario di eventi dal 15 al 17 dicembre, ha rappresentato un primo, incoraggiante, tentativo di caratterizzare l’offerta culturale sul territorio flegreo.

(FOTO DI PAOLO VISONE)

Anna Emanuele Pareto

Scritto da Anna Emanuele Pareto


Classe 1985, puteolana, risiede nei Campi Flegrei. Medichessa, da sempre interessata alle problematiche del suo territorio.