BACOLI/ Parla il nuovo sindaco Giovanni Picone: «Chiarezza e trasparenza sul predissesto finanziario»

Il nuovo sindaco di Bacoli, Giovanni Picone, ancor prima della proclamazione, rompe il silenzio e scrive una lettera aperta alla città. Dalla situazione economica dell’ente, alla formazione di un comitato tecnico-scientifico per l’ambiente e gli accordi sulla formazione della Giunta, questi sono i temi trattati dal neosindaco.

«La fiducia e il consenso che Bacoli mi ha accordato impone il mio massimo impegno e l’obbligo di meritarlo ogni giorno. Non dimenticherò mai l’entusiasmo e l’abbraccio spontaneo della folla nella notte tra il 25 e 26 di giugno, così come i volti dei tanti concittadini di tutte le etá, di tutte le fasce sociali e delle più diverse categorie professionali, che mi hanno sempre fatto sentire il loro incoraggiamento ed il loro sostegno.

Sono queste le ragioni per le quali, pur essendo un Sindaco eletto, ma ancora oggi in attesa di proclamazione, ho cominciato a lavorare sin dalle prime ore di lunedì sui tre principi che dovranno rappresentare la svolta per la nostra città: Bacoli merita rispetto; Bacoli merita il meglio; Bacoli chiede di costruire insieme un futuro migliore.

Bacoli merita rispetto significa che, al di lá delle opinioni fondate o infondate che siano, deve esserci trasparenza e chiarezza e tutti devono apprendere dagli atti come stanno veramente le cose. Solo così si evitano strumentalizzazioni di ogni tipo. È quel che faremo, non per celebrare processi pubblici o per attribuire responsabilità a quanti ci hanno preceduto, ma perché tutti possano comprendere, in maniera chiara ed inequivocabile, la consistenza dei problemi e le soluzioni individuate. Primo fra questi la preoccupante condizione di predissesto finanziario rispetto alla quale, per quel che ci risulta, non é stata ancora inviata alcuna nota alla Corte dei Conti, dopo la bocciatura del piano di riequilibrio.

Bacoli merita il meglio significa che competenza, esperienza e professionalità non si inventano o improvvisano, tanto meno possono essere sostituite da disinvolta superficialità (non siamo tutti esperti in tutto), ma occorre che l’azione amministrativa sia caratterizzata da un alto livello di capacità e qualità messa a servizio dei nostri concittadini. È quanto ho cominciato a fare, con soddisfacenti riscontri, sia per quel che riguarda la formazione della giunta, la costituzione di un comitato tecnico scientifico altamente specializzato per la tutela dell’ambiente ed il contatto con prestigiose rappresentanze internazionali a sostegno della valorizzazione di Bacoli e dei Campi Flegrei.

Al riguardo, devo, ancora una volta, sottolineare il grande senso di responsabilità, la compattezza e la maturità ormai raggiunta dall’intera coalizione che ha lasciato al sottoscritto il più ampio e incondizionato potere di scelta condividendo ampiamente ogni iniziativa.
Bacoli chiede di costruire insieme un futuro migliore è quello che abbiamo detto subito dopo avere appreso di aver vinto le elezioni. Vogliamo una politica inclusiva, senza prevaricazioni e pregiudizi, aperta al contributo di tutti e capace di recepire proposte e progetti che assicurino un futuro migliore alla nostra Comunità. Voglio ancora una volta ricordare i nomi e ringraziare quelli che come me si sono spesi per questa causa e lo hanno fatto con grande passione, impegno e senso civico: grazie quindi a Agostino De Marco, Salvatore Illiano e Josy Della Ragione.
Aggiungo che conosco le lacrime per una sconfitta, come conosco quelle per una vittoria. Possono sembrare due reazioni completamente diverse, se non opposte. Invece, hanno entrambe un grande valore in comune : l’amore per la nostra Terra.

Adesso, finita la campagna elettorale, facciamo che il sogno si avveri e che Bacoli torni ad essere un faro di civiltà e progresso lavorando tutti insieme per raggiungere questo importante risultato che vogliamo e ci spetta».

Avatar

Scritto da Redazione