BACOLI in alto mare, torna il rischio dissesto per il Comune

La Procura di Napoli della Corte dei Conti ha emesso un giudizio in contrasto con le Sezioni Riunite di Roma, in merito alla possibilità per il Comune di Bacoli per presentare un nuovo Piano di riequilibrio. Il provvedimento arriva come una doccia fredda al Comune Flegreo. Pubblichiamo, di seguito, il comunicato ufficiale del Sindaco Giovanni Picone.

“Ancora in attesa delle motivazioni delle Sezioni Riunite della Corte dei Conti di Roma, che, in data 17 gennaio 2018, aveva dichiarato inammissibile il ricorso presentato dal Comune di Bacoli, per sopravvenuta carenza d’interesse, avendo il comune richiesto di presentare un nuovo Piano di Riequilibrio, ieri inaspettatamente è stato notificato il provvedimento della Sezione Regionale di Controllo per la Campania della Corte dei Conti, adottato in data 24 gennaio 2018, a mezzo del quale veniva invece rilevata, in contrasto con quanto deciso dalle sezioni riunite, l‘impossibilità di accedere a tale soluzione di ripresentazione del Piano. La stessa sezione, rendendosi conto del grave problema di conflitto interpretativo creatosi, ha sottoposto al Presidente della Corte dei Conti la valutazione dell’opportunità di deferire alla Sezione delle Autonomie la questione in ordine alla possibilità di presentare il nuovo Piano di Riequilibrio.

In attesa di tale chiarimento il Comune continua a lavorare alla predisposizione di un nuovo Piano non escludendo di ricorrere alle sezioni riunite della Corte Suprema di Cassazione se il conflitto interpretativo indotto all’interno della Corte dei Conti dovesse rivelarsi causa di un diniego di tutela per Bacoli, ritenendo il problema del dissesto di centrale e fondamentale importanza per il futuro della città.”

Avatar

Scritto da Redazione