POZZUOLI/ Sgomberi del campo container, l’impegno pubblico di Figliolia

“Faremo tutto quanto è nelle nostre possibilità per aiutare quelle famiglie”. Con queste parole il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia interviene pubblicamente sulla vicenda degli sgomberi dei manufatti di via Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, disposti con una sua ordinanza nei giorni scorsi per la sussistenza di gravi condizioni igienico-sanitarie. Completare le procedure per la realizzazione degli 80 alloggi popolari a Monterusciello (assegnati anche a parte delle famiglie attualmente residenti nel campo container di Arco Felice) e sostegno per favorire un’altra sistemazione ai restanti nuclei familiari abusivi. Questa la linea dell’amministrazione comunale, sicuramente da approfondire e conoscere nei dettagli, che però dopo le indiscrezioni e le informazioni raccolte nei giorni scorsi, diventa ufficiale, almeno sul piano politico.
LE PAROLE DEL SINDACO FIGLIOLIA – “In questi giorni, diversi organi preposti al controllo e alla tutela dell’ambiente – dichiara il primo cittadino – hanno certificato l’impossibilità di vivere nelle strutture prefabbricate presenti in via Carlo Alberto Dalla Chiesa. Sono giornate dure e per niente facili, comprendo il dolore di chi ha ricevuto la notifica di sfratto. Per alcune delle famiglie residenti in quell’area è in corso il completamento degli alloggi pubblici a Monterusciello. Per altre, purtroppo abusive, abbiamo proposto un percorso di accompagnamento per la ricerca di una adeguata e idonea soluzione. Stiamo facendo tutto ciò che è nelle nostre possibilità, offrire aiuto a coloro che vivono condizioni di disagio e tutelare la salute dei nostri concittadini”.
Avatar

Scritto da Redazione