Violati i divieti, follia a Via Napoli. Figliolia: scandaloso, scatteranno denunce e sanzioni

Il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia ha denunciato pubblicamente quanto accaduto oggi pomeriggio nelle traverse del lungomare di Via Napoli, nel pieno dell’emergenza coronavirus e in violazione delle norme governative che vietano l’uscita di casa se non per ragioni di lavoro, di salute e di urgenza. Diversi video (girati dagli stessi protagonisti del fatto!) sono circolati in rete già dalla serata, scatenando incredulità, indignazione e sconcerto di molti cittadini, alcuni dei quali si chiedono anche qual è il reale contributo che le forze dell’ordine stanno dando affinché tutti rispettino le norme restrittive riassunte nello slogan #iorestoacasa.

Questo il post del sindaco sulla sua pagina istituzionale, che accompagna il video pubblicato dal profilo “Pozzuoli informa” (da cui è ricavato il fermo – immagine della foto). “È scandaloso quello che è successo oggi pomeriggio (domenica 29 marzo) a via Napoli, nella zona conosciuta come dei “Marocchini”. Dei balordi, irresponsabili e senza alcun senso civico hanno pensato di radunarsi e fare festa tra i palazzi di un rione, nella parte retrostante il lungomare. Pensavano di essere lontano dagli occhi e quindi di poter fare tutto. Anche di raggirare i controlli. Sono dei folli! Hanno messo a rischio la salute loro e di tutti gli altri. Io non ho più parole! Le regole dobbiamo rispettarle tutti! Non possiamo rischiare di vanificare i sacrifici di tutti. Polizia e carabinieri stanno individuando tutti i partecipanti. Scatteranno denunce e sanzioni. Basta!”

Avatar

Scritto da Redazione