Vie del mare: attiva fino al 31 agosto l’Archeo Linea, dai Campi Flegrei all’area vesuviana

E’ stato inaugurato oggi, presso la Stazione Marittima del porto di Salerno, il servizio ‘Le vie del Mare’ 2017. Partito con 15 giorni di ritardo rispetto alla data inizialmente annunciata, sarà attivo fino al 31 agosto e prevede, oltre a collegamenti tra Napoli-Capri-Salerno e il Cilento, un’offerta ulteriore, l’Archeo Linea, che collega via mare l’area flegrea con quella vesuviana.

I Campi Flegrei, dunque, completamente esclusi nel 2016, vengono recuperati dal servizio di mobilità marittima e alterativa, almeno in parte, con riferimento ai porti di Baia e Pozzuoli, con il dichiarato intento di rendere più facilmente raggiungibili nei due mesi estivi i comuni ricchi di siti archeologici. Ed è questo, probabilmente, l’elemento da salutare con maggiore favore, nell’ottica di un timido sforzo di includere la “città flegrea” nel circuito turistico-culturale regionale. Il servizio è stato appaaltato con un bando pubblico della Regione Campania che prevede la concessione per tre anni e un investimento complessivo di 4 milioni di euro.

La Archeo Linea sarà attiva 4 giorni a settimana, dal martedì al venerdì. Queste le fermate: Bacoli, Pozzuoli, Napoli – Molo Beverello, Ercolano, Torre Annunziata, Castellammare, Sorrento, Positano, Amalfi. In pratica sarà possibile raggiungere le località dell’area vesuviana e amalfitana, con partenza alle 8.15 da Bacoli e alle 8,25 da Pozzuoli, per fare poi rientro nei Campi Flegrei in serata. E viceversa, con analoga possibilità per turisti e visitatori provenienti dalle località del Golfo di Napoli, interessati a trascorrere qualche ora nei siti di interesse del territorio flegreo. Previste esenzioni per i piccoli fino a 3 anni e sconti per i minori di anni 12.

Cliccando sulle foto che seguono è possibile consultare prezzi e orari precisi della linea “flegrea-vesuviana”, mentre l’ultima immagine da un quadro completo del servizio “via del mare” della Campania.

Avatar

Scritto da Redazione