SPORT, PALLANUOTO / Il Flegreo non sbaglia, battuta l’Ortigia nell’esordio casalingo

FOTO DI PAOLO VISONE

Il Flegreo ci mette il cuore e con una grande reazione d’orgoglio conquista la vittoria nell’esordio casalingo contro l’Ortigia.

LA PARTITA – Dopo il black out del primo quarto, le ragazze di Koinis rialzano la testa nei secondi otto minuti con una prestazione di grandissima intensità che inibisce il potenziale offensivo delle aretusse piazzando un 5 a 0 che si rivelerà decisivo per la vittoria finale. Ad inizio secondo quarto Di Palma sblocca quello che ormai si stava delineando come un pesante passivo, mentre è Tortora a scuotere definitivamente le puteolane con un gol in superiorità. Il Flegreo ormai ha l’inerzia del match, continuando ad incalzare le siciliane trascinate dal bel pubblico di Monterusciello. A metà quarto sale in cattedra Mele: prima finalizza un bel giro palla, poi d’astuzia con un tap-in da distanza ravvicinata sigla il primo vantaggio. Un gol in palomba di Vitiello suggella un secondo quarto straordinario consentendo al Flegreo di andare a cambio panchine sul +2. Un tiro di rigore di Battaglia permette all’Ortigia di rifarsi sotto, ma l’idea di una rimonta è smorzata subito da Altieri prima e da Tortora poi. Cassone prova a frenare la fuga delle puteolane, ma il gol di Loffredo ad inizio ultimo quarto e le parate di Izzo consentono al Flegreo di gestire il vantaggio nei minuti finali del match-.

LE DICHIARAZIONI – Una vittoria, quella ottenuta dalle calottine puteolane, che esalta la coesione di un gruppo che fa della compattezza di squadra una delle sue armi migliori. Il Flegreo ha la forza di non disunirsi dopo l’avvio shock e con grande carattere riesce a ricucire il pesante passivo. Bello il supporto del pubblico che nonostante l’orario insolito ha sostenuto ininterrottamente dalle gradinate le proprie beniamine. Grande soddisfazioni a fine partite nelle parole di Roberta Tortora che insieme a Fabiana Mele ha guidato la rimonta flegrea: “seconda partita di campionato, la prima in casa, con la stessa emozione dell’esordio con il Volturno. E l’emozione la si è vista soprattutto nel primo quarto, in cui siamo state sotto anche di tre gol. Poi ha prevalso il gruppo: tutte abbiamo giocato mettendoci il cuore ed alla fine  la nostra grande unione di squadra ci ha consentito di superare quel primo momento di difficoltà. Le partite finiscono solo al fischio dell’arbitro –continua Tortora – e noi non molleremo mai, giocando con la stessa intensità fino ai secondi finali. Sono contentissima di far parte di questo gruppo; i colori biancoazzurri fanno sempre parte di me, ma adesso ci sono anche quelli del Flegreo e insieme alle mie compagne vogliamo lavorare ogni giorno per continuare a migliorarci”.

Domenica trasferta al Passetto di Ancona per il Flegreo; match impegnativo contro le marchigiane che dopo il KO all’esordio contro l’F&D H2O trovano il riscatto in trasferta contro la Roma Vis Nova.

FLEGREO 8 – 6 ORTIGIA (0-3; 5-0; 2-2; 1-1)

Sporting Flegreo: Izzo, Altieri, Mele 2, Parisi, Altieri 1, Loffredo 1, Vitiello 1, Tortora 2, Di Palma 1, Savino, Dirupo, Anastasio, Lepore. All. Koinis

Ortigia: Ignaccolo, Cassone 1, Gottardi, Schiavone, Prestes Vencigueri, Battaglia 2, Rella 2, Amato, Avola 1, Ayale, Natale, Lentinello. All. Ayale

Antonio Lucignano

Scritto da Antonio Lucignano


Puteolano, classe ’87, aderisce al progetto politico de L’Iniziativa nel settembre del 2009. Laureato in Industria Culturale e Comunicazione Digitale all’Università La Sapienza di Roma, si occupa di comunicazione e social media marketing. Legato ai Campi Flegrei ed orgoglioso delle sua identità culturale.