Raccolta Differenziata, primati per Pozzuoli e Bacoli

ricicloni2

Pozzuoli primeggia nella raccolta differenziata. Lo dice l’undicesimo rapporto “Comuni Ricicloni, presentato ieri da Legambiente Campania. Nel Dossier 2015 vengono definiti “ricicloni” tutti i comuni che hanno raggiunto e superato la percentuale di raccolta differenziata del 65%, mentre per stabilire la classifica generale e la premiazione è stato definito un metodo di valutazione che tiene conto oltre che della percentuale di raccolta differenziata raggiunta dai comuni nel 2014, anche della valutazione delle Buone pratiche adottate dagli stessi. Dalla somma dei due indicatori è fatto derivare l’indice IPAC (Indice di prestazione ambientale del comune) che stabilisce la graduatoria finale. Pozzuoli è leader tra i Comuni che hanno tra i 50mila ed i 100mila abitanti, con il 72,34% di RD e 78,64 indice IPAC. Si piazza seconda per la raccolta dell’organico e della carta, mentre è al quinto posto nella raccolta dei RAEE (Rifiuti ed Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche). Nella classifica generale di tutti i Comuni campani si piazza al tredicesimo posto, mentre Bacoli e Monte di Procida si attestano alla settima e ventinovesima posizione. A Bacoli la raccolta differenziata è all’82,52% mentre l’indice IPAC è all’81,77. Monte di Procida ha raggiunto l’82,23% di raccolta differenziate ed il 72,56 di indice IPAC. Quarto non ha ancora raggiunto il 65% di raccolta differenziata. Grande risultato per i Campi Flegrei, che stimola a migliorare ulteriormente, ma anche a trovare percorsi di gestione che rendano il servizio più economico ed efficiente, riducendo la produzione di rifiuti e massimizzando il riciclo.

 

Stefano Erbaggio

Scritto da Stefano Erbaggio


Nato nell' 88 e cittadino puteolano. Studente di Scienze Naturali, dal 2010 collabora con L'Iniziativa, occupandosi di ambiente e sviluppo sostenibile. Giornalista Pubblicista, ha collaborato con "La Nuova Ecologia", "Terra", "Cronaca Flegrea" ed "Il Roma". Volontario di Legambiente, integra l'amore per la natura con la difesa e la conoscenza del territorio. Dal 2012 è Guida naturalistica AIGAE, attivo specialmente nei Campi Flegrei e collaborando con numerose scuole del territorio.