Pozzuoli/ Tari 2019, ecco i requisti per le esenzioni

Il Consiglio comunale di Pozzuoli dello scorso lunedì 4 febbraio ha approvato alcune modifiche ai criteri per le agevolazioni sulla tassa sui rifiuti – tari  per l’anno 2019. Si è deciso di dare un’impronta più forte al contrasto alla povertà, con la previsione di esenzione totale dal pagamento della tassa sui rifiuti per determinate categorie di contribuenti. Ecco i requisiti specifici vigenti:
a) nuclei familiari di provata indigenza, oggetto di assistenza da parte dei Servizi Sociali del Comune di Pozzuoli;
b) nuclei familiari il cui ISEE è pari o inferiore ad € 6.000,00.
Mentre per i primi l’esenzione interviene di ufficio, per i nuclei familiari non assistiti dai servizi sociali è necesario presentare apposita richiesta entro il 28 febbraio 2019 all’Ufficio Protocollo Generale del Comune (ubicato nella sede centrale di Via Tito Livio n. 2/4). Per l’istanza va utilizzato il modello disponibile presso gli uffici comunali, ovvero scaricabile dalla Sezione Fiscalità Locale del sito internet istituzionale del Comune di Pozzuoli.
Una “particolare attenzione” è prevista per i nuclei con compomenti familiari pensionati, invalidi civili o gravi portatori di handicap. In questi casi al valore dell’ISEE che sarà considerato ai fini dell’inserimento nell’elenco dei possibili beneficiari dell’agevolazione vengono applicate riduzioni in misura variabile (dal 5% al 15%), che di fatto possono consentire a nuclei familiari con componenti più disagiati di accedere alla richiesta anche con Isee originariamente di poco superiore al limite dei 6.000 euro.
IMPORTANTI PRECISAZIONI – Lo stanziamento complessivo è di 300.000 euro per tutto il 2019. Il Comune di Pozzuoli ha precisato che “la presentazione dell’istanza non dà luogo automaticamente ad alcuna agevolazione, che sarà definita solo dopo l’esame e l’eventuale accoglimento della stessa” e che “le agevolazioni saranno concesse nei limiti dello stanziamento di bilancio, ripartite in ragione di un terzo a favore dei nuclei familiari di provata indigenza oggetto di assistenza da parte dei Servizi Sociali del Comune di Pozzuoli e la restante parte a favore dei nuclei familiari con ISEE pari o inferiore ad €. 6.000,00. In caso di incapienza delle risorse stanziate in bilancio, salvo la ripartizione di cui al periodo precedente, l’agevolazione sarà riconosciuta in ragione del valore ISEE crescente. A parità di valore ISEE, come eventualmente risultante dopo l’applicazione delle riduzioni spettanti, l’agevolazione sarà riconosciuta all’istanza presentata prima in ordine di tempo.”
L’elenco dei beneficiari dell’agevolazione e delle istanze rigettate sarà pubblicizzato a mezzo avviso sul portale istituzionale del Comune di Pozzuoli. Entro 30 giorni dall’avviso di cui al periodo precedente, sarà possibile proporre istanza di riesame; l’esito del riesame, infine, sarà pubblicizzato con la medesima modalità di cui al periodo precedente. Le istanze costituiscono autocertificazione ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 e saranno sottoposte a verifica a campione delle dichiarazioni in esse contenute.
Avatar

Scritto da Redazione