Pozzuoli, obbligo di contenitore rifiuti per i pubblici esercizi che vendono alimenti e bevande

Garantire il decoro urbano e salvaguardare l’ambiente, offrendo la possibilità che il rifiuto derivato dalla vendita di alimenti e bevande sia smaltito nelle immediate vicinanze delle attività di somministrazione. È questo lo scopo dell’ordinanza firmata dal sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia, con la quale dispone che bar, gelaterie, paninoteche, pizzerie, rosticcerie si dotino di un apposito contenitore “getta-rifiuti” per la raccolta della frazione indifferenziata. Il contenitore dovrà recare al suo interno apposita busta ed essere immediatamente identificabile attraverso logo o scritta che rimandi all’attività di riferimento. Gli esercenti avranno tempo fino al 28 settembre 2018 per dotarsi del contenitore, che dovrà essere posto a ridosso dei loro esercizi, in modo che clienti e avventori possano servirsene, ed essere regolarmente pulito. L’ordinanza è rivolta a tutte le attività di somministrazione di alimenti e bevande che si trovano nel centro storico (Porto, Darsena, corso Umberto e lungomare), ad Arco Felice e Lucrino. I trasgressori rischiano una sanzione amministrativa compresa tra 25,00 e 500,00 euro.
L’AMMINISTAZIONE – «Riteniamo che la collaborazione tra l’amministrazione e gli esercenti impegnati nella ristorazione sia condizione necessaria per la protezione dell’ambiente urbano – afferma il sindaco Vincenzo Figliolia – ma anche per uno sviluppo sostenibile del territorio. In città ci sono tantissime attività che vendono cibo o bevande da asporto o da consumare in loco che sono molto frequentate, soprattutto nei fine settimana».  «Sono sicura che gli esercizi commerciali sapranno dotarsi dei cestini e dei contenitori che saranno brandizzati e si adatteranno perfettamente al nostro contesto urbano – dichiara l’assessore all’Ambiente Fiorella Zabatta -, svolgendo così una funzione estetica oltre che di utile supporto a quelli comunali. Tutto ciò sempre all’insegna del rispetto dell’ambiente e per garantire la pulizia della città. Ringrazio anticipatamente tutti per la collaborazione e la sinergia, foriera sempre di buoni risultati» 

Da segnalare la necessità di predisporre tutti i controlli necessari affinché il provvedimento venga effettivamente rispettato. Basti pensare alla precedente ordinanza del Comune di Pozzuoli sul divieto di utilizzo di contenitori di plastica non biodegradabili, che tuttavia non sempre trova piena applicazione.

Avatar

Scritto da Redazione