Pozzuoli/ Maggioranza spaccata, niente consiglio comunale

Si sarebbe dovuta tenere questa mattina, martedì 10 lulgio, un’attesa seduta del consiglio comunale di Pozzuoli. Ma la convocazione è saltata a causa delle assenze di ben 14 consiglieri comunali su 24. Agli 8 “dissidenti” eletti in maggioranza (De Simone, Sebastiano, Manzoni, Amato, D’Orsi, Caiazzo, Testa e Villani), e ai 4 consiglieri oggi ufficialmente all’opposizione (Critelli, Postiglione, Giacobbe e Caso), si sono aggiunte le assenze di Tozzi e Pastore. Niente dibattitto e niente voto, dunque, su due variazioni di bilancio, sull’Osservatorio sulla legalità e su due interrogazioni consiliari.

Ancora una volta, il metodo dell’assenza tattica in consiglio comunale, a seguito di divergenze che poco hanno di politico e molto di posizionamento all’interno degli schieramenti, impedisce il normale svolgimento della vita democratica e istituzionale di una città. Una città, nel caso di Pozzuoli, l’attività del Consiglio Comunale e, di conseguenza, della giunta, ad appena un anno dalle elezioni del 2017 sono fortemente frenate.

Avatar

Scritto da Redazione