ARCHEOBUS/ Il nuovo servizio di EAV che collega i maggiori siti archeologici flegrei

Dal 14 luglio parte l’Archeobus Flegreo, il bus dei campi flegrei.

Il nuovo servizio, nato dal protocollo di intesa tra EAV e i comuni di Pozzuoli, Bacoli e Monte di Procida, dedicato al collegamento tra i monumenti dell’area flegrea, partirà dal 14 luglio, tutti i giorni e per tutto l’anno.

Questo nuovo collegamento rientra in un’ottica di sviluppo complessivo della rete di trasporti nei Campi Flegrei. Integrandosi con il Cuma Express e l’Archeolinea del mare, partiti da poche settimane.
Da Cuma, la nuova linea circolare raggiungerà tutti i più importanti siti di interesse archeologico: Parco di Cuma, Casina Vanvitelliana, Necropoli di Cappella, Piscina Mirabile, Castello di Baia, Terme romane Baia, Lago D’averno, Macellum Tempio Serapide, Rione Terra, Anfiteatro Flavio, Tempio di Diana.
L’iniziativa consolida la collaborazione di EAV con il Parco Archeologico Campi Flegrei, già avviata con il treno Cuma Express inaugurato lo scorso 1 luglio.

Un passo importante in direzione della piana valorizzazione del patrimonio culturale dell’area flegrea, con una visione di sviluppo e potenziamento del marketing territoriale.

Per controllare tutti gli orari e e l’elenco completo delle fermate è possibile visitare il sito eavsrl.it.  Le tariffe, che non hanno costi aggiuntivi, sono le stesse previste per il servizio ordinario già in vigore.

Avatar

Scritto da Redazione