Nuove sale operatorie al S. Maria delle Grazie di Pozzuoli

Si è tenuta oggi presso il Presidio Ospedaliero “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli la visita del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca al nuovo Blocco Operatorio e al reparto PMA.

Ad accompagnarlo erano presenti il Direttore generale dell’Asl Napoli 2 Nord Antonio D’Amore, il Direttore Sanitario aziendale Monica Vanni, il Direttore Amministrativo aziendale Francesco Balivo, il Direttore Sanitario del Presidio Ospedaliero Concetta Sarnataro e i Sindaci della Zona Flegrea.

Il nuovo blocco operatorio, già in piena attività, si sviluppa al terzo piano dell’edificio principale del presidio e conta 8 sale operatorie (di cui 1 dedicata alla robotica), 2 spazi di preparazione pazienti, una Recovery Room (sala di osservazione post-intervento), 2 spogliatoi di accesso al blocco operatorio per i pazienti, sale di sterilizzazione e stoccaggio materiali. Tutte le sale operatorie sono dotate di impianto video, utile a garantire la registrazione dell’intervento e la proiezione delle immagini dell’intervento su maxischermi presenti nella sala.

L’area dedicata alla PMA è stata completamente ristrutturata per permettere anche la fecondazione eterologa presso il Santa Maria delle Grazie. È stata realizzata una sala per la crioconservazione, cui si accede mediante codice crittografato. È stata ristrutturata la sala sterile per l’impianto degli embrioni; la sala è collegata direttamente con il laboratorio presso cui opera il biologo.

Il potenziamento delle strutture sanitarie presso l’Ospedale punto di riferimento dell’area flegrea (e non solo) è stato salutato positivamente dagli amministratori locali e rappresenta una buona notizia per i cittadini. Impossibile non rilevare, tuttavia, che la tutela della salute e dell’assistenza sanitaria passano anche per altri aspetti di gestione ordinaria, aggravati dall’emergenza covid. A titolo di esempio, ancora oggi sono notevoli le difficoltà che incontrano i cittadini per la semplice prenotazione di una visita ambulatoriale, a seguito della eliminazione del Cup fisico.

Scritto da Redazione


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.