Marianna Vitale, Cuoca dell’Anno 2015 per la Guida L’Espresso – PREMIATO IL RISTORANTE SUD DI QUARTO

 Sud

La Guida de L’Espresso porta nei Campi Flegrei un altro importante premio.
Marianna Vitale, chef del ristorante stellato “Sud” di Quarto, ha ricevuto il premio Cecchi – L’Espresso come Cuoca dell’Anno 2015.
Il premio si aggiunge ai tanti riconoscimenti ricevuti dalla chef “scugnizza”, come molti l’hanno definita, napoletana fino all’anima e che ha regalato ai Campi Flegrei, quattro anni fa, il primo ristorante con una stella Michelin.
Un’eccellenza del nostro territorio che oggi, alla stazione Leopolda di Firenze ore 11, ha ricevuto il premio, seguita in un viaggio andata e ritorno (alle ore 20 tutti pronti per ricominciare a lavorare) da tutta la brigata del ristorante, che ha voluto così festeggiare il risultato di un lavoro giornaliero fatto di tanti sacrifici, di tanto lavoro, ma anche di molte soddisfazioni.
Il premio, ma soprattutto la forte personalità e le capacità di Marianna Vitale, segnano ancora una volta un percorso, un solco nel quale camminare per ripensare un settore, come quello della ristorazione, che cerca di spiccare il volo, ma che deve fare i conti con un territorio ancora non pronto, spesso non votato alla professionalità, nonostante si parli quasi sempre di valorizzare l’enogastronomia dei Campi Flegrei.
Nonostante tutto, ci piace ricordare però, che la guida L’Espresso assegna, per il secondo anno consecutivo, uno dei suoi premi più importanti ad una eccellenza del nostro territorio, che abbiamo seguito ad Ottobre scorso sul nostro giornale con un’intervista diretta.
Si trattava di Angelo di Costanzo, puteolano, premiato come Sommelier dell’anno 2014.
Oggi, dopo un anno preciso, ancora una volta gli occhi sono puntati su di noi, che di certo abbiamo ancora molto da imparare. Ma oggi possiamo anche permetterci di festeggiare, per tornare a lavoro con una carica in più.

Avatar

Scritto da Giannantonio Scotto di Vetta


Nato nell' 81, vivo da sempre a Bacoli. Diplomato al Liceo Scientifico Majorana di Pozzuoli dove inizia la militanza con “L'Iniziativa” e “Le Ali di Dedalo”. La prima mi porterà ad essere coordinatore del Sindacato Studentesco dell'Udu (Ingegneria Federico II), poi responsabile Diritto allo Studio provinciale e Consigliere d'Ateneo. La seconda, impegnata nella valorizzazione dei Campi Flegrei, mi conduce nel 2007 ad aprire il Caffè Letterario di Bacoli, poi all'organizzazione di eventi enogastronomici. Dalla terza edizione partecipo attivamente alla realizzazione di Malazè. Gli ultimi tre anni di lavoro sul bar galleggiante Roof&Sky, mi hanno portato al Ristorante Sud, dove lavoro in sala per la chef stellata Marianna Vitale e il sommelier Pino Esposito.