Lotteria di beneficenza a Secondigliano per le attività del Centro Larsec

Con una diretta Facebook sulla pagina del LarSec avverrà domani 6 Gennaio 2018 l’estrazione della prima lotteria di beneficenza organizzata da Vagamondo e Viaggiuniversitari.it.

GLI ORGANIZZATORI – Vagamondo e Viaggiuniversitari.it, tour operator affermati nell’organizzazione di viaggi per giovani, nascono con l’obiettivo di valorizzare la socializzazione attraverso il turismo, proponendo dunque eventi ed escursioni specificamente per il target giovanile. Quest’anno hanno voluto organizzare la loro prima lotteria di beneficenza, il cui ricavato sarà a favore del LarSec, associazione di volontariato che opera sul territorio periferico di Secondigliano.

I FONDI – Con il ricavato della lotteria sarà possibile comprare parte del materiale necessario per le attività di volontariato proposte dal LarSec, come tavolini e sedie per laboratori, casse e microfoni per le manifestazioni all’aperto.

IL LARSEC – Acronimo di Laboratorio di Riscossa Secondiglianese, il Larsec nasce nel 2014 con l’obiettivo di intervenire in maniera sociale e totalmente gratuita sul territorio del quartiere Secondigliano al fine di eliminarne, possibilmente in maniera definitiva, l’etichetta di rione degradato e camorristico, attraverso l’organizzazione di laboratori per grandi e piccini ed eventi culturali.

LA LOTTERIA – Il costo del biglietto è di due euro, aquistabile presso la sede del LarSec a Piazza Luigi Di Nocera a Secondigliano o mandando un messaggio alla pagina Facebook dell’associazione. L’estrazione avverrà domani mattina con una diretta.

IL PREMIO – Il vincitore potrà scegliere tra:

-un viaggio evento (dai 18 ai 30 anni)

-una serata di cinema con cena romantica

-buono di Amazon del valore di 100 euro

Per seguire l’estrazione in diretta e per restare aggiornati sulle attività del LarSec:

https://www.facebook.com/larsec.org/

Amalia Cinquegrano

Scritto da Amalia Cinquegrano


Nata e cresciuta a Scampia, dopo la laurea in Lingue e Letterature Straniere ha trascorso diversi anni in giro per il mondo. Rientrata a Napoli per continuare gli studi per l'insegnamento delle lingue e dello yoga, dal 2017 collabora con l'Iniziativa.