BACOLI/ Il Comune chiederà di accedere al “salva Napoli” per spalmare i suoi debiti

Il Consiglio Comunale di Bacoli ha approvato nei giorni scorsi all’unanimità la richiesta di rimodulazione del Piano di riequilibrio, richiesta possibile alla luce del cosiddetto decreto “Salva Napoli”, norma introdotta dal Parlamento con la la Legge di stabilità 2018 che salva dal totale fallimento diversi Comuni, tra cui quello di Napoli.

Come ha spiegato l’assessore al bilancio F. Benincasa – fanno sapere dall’amministrazione comunale – non è ancora certo se l’accesso al “Salva Napoli” darà la possibilità anche al Comune di Bacoli di spalmare i propri debiti su 20 anni invece degli attuali 10 ma, in ogni caso, l’Amministrazione potrà presentare un suo Piano di riequilibrio, correggendo quello precedente bocciato dalla Corte de Conti.

L’amministrazione guidata dal Sindaco Picone rivendica, tra l’altro, una serie di risultati raggiunti durante lo scorso mese di novembre 2017, tra cui: il riconoscimento dal parte del MEF del lavoro di risanamento amministrativo-contabile dell’Amministrazione, seguito dal parere favorevole del Collegio dei revisori dei conti; nonché l’approvazione di un nuovo riequilibrio di bilancio, ottemperando alle prescrizioni della Corte dei Conti.

Il prossimo 17 gennaio, dinanzi le Sezioni unite della Corte dei Conti, è fissata invece una nuova importante udienza che potrebbe decidere le sorti del Comune di Bacoli.

Avatar

Scritto da Redazione