Figliolia e Della Ragione rispondono a De Luca: l’aumento dei contagi è dovuto a quanto accaduto al S.Maria delle Grazie

“Ringrazio i cittadini per il comportamento avuto in questi giorni di grande sacrificio, responsabilità e senso civico. Sono orgoglioso di voi. Al di là di qualche caso isolato, la differenza l’ha fatta oltre l’80% dei cittadini puteolani che sono riusciti a rimanere in casa e a rispettare le regole. La città di Pozzuoli ha dimostrato spessore.” Questo il messaggio, in sintesi, del sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia, intervenuto sugli ultimi, drammatici, fatti dell’emergenza coronavirus sul territorio, culminati in un aumento dei contagi sul territorio. Riferendosi alle parole del Governatore De Luca, che aveva messo in relazione la crescita dei positivi con comportamenti errati della popolazione, accomunando in tal senso Pozzuoli ad altre città della Campania, e taciuto sul focolaio scoppiato tra i reparti dell’ospedale, Figliolia ha dichiarato, in modo pacato e non equivoco: “non è giusto che la colpa dell’aumento dei contagi è attribuita ai cittadini. Al contrario, e lo dimostrano i numeri e i fatti, l’aumento dei contagi (a Pozzuoli siamo a 65) sono legati all’emergenza sanitaria avvenuta all’Ospedale S. Maria delle Grazie di Pozzuoli.”

Di seguito il video integrale:

Nella mattinata di oggi, mercoledì 15 aprile, anche il sindaco di Bacoli Josi Della Ragione, ha esternato senza mezzi termini la sua posizione, rispondendo al Governatore della Campania, pur senza citarlo. “Ma davvero qualcuno crede (o, peggio ancora, vuole farci credere) che gli aumenti esponenziali di casi positivi al Coronavirus nei Campi Flegrei, avvenuti negli ultimi giorni, siano dovuti a “contagi familiari”, “atteggiamenti scorretti” o a “comportamenti poco responsabili avuti da parte di gruppi di cittadini”? Voglio essere molto chiaro. Qui da noi “la diffusione dell’epidemia” è causata unicamente dalla grave problematica che si sta verificando presso l’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli. E mi fermo qui. Punto. Perché oggi il nostro unico obiettivo è quello di adottare, e far adottare, tutte le misure necessarie utili a scongiurare il peggio. Oggi. Domani, dopo aver vinto questa guerra, capiremo le responsabilità.”

Tantissime sono state le reazioni nelle ultime 24 ore da parte di cittadini, forze politiche e associazioni del territorio rispetto a quanto accaduto e alla (non) posizione, o silenzio assordante, di De Luca. A confermare che qualcosa non ha funzionato, del resto, c’è l’atto della direzione generale dell’Asl che, come evidenziato dal sindaco Figliolia, “pone una triade che sta lavorando per superare le difficoltà” e per attuare misure di contenimento del contagio e di diversa organizzazione e sicurezza nell’ospedale sito in località La Schiana. Di fatto è un commissariamento. Una misura adottata per garantire in tempi rapidi i controlli sul personale sanitario, procedere alla sanificazione dei reparti e garantire al meglio e nella massima sicurezza la totale riapertura del Pronto Soccorso. Sempre all’ospedale S.Maria delle Grazie è stato predisposto un nuovo reparto di degenza COVID, collocato in un edificio autonomo da quello principale, realizzato in tre settimane, dotato di 11 posti letto, di cui 4 di terapia subintensiva.

Avatar

Scritto da Redazione