EVENTI A POZZUOLI / Rione Terra, The Last Ship: una festa per l’antica rocca

Rione Terra - The Last Ship“Io la immagino come una festa”: così Paolo Lubrano descrive l’evento di cui è ideatore. Rione Terra – The Last Ship, l’ultima nave per l’antica rocca, salpa domenica 22 dicembre, dalle ore 21, nella darsena di Pozzuoli.

Inserito all’interno degli eventi natalizi del Comune di Pozzuoli, prodotto con Patrizio Rispo e patrocinato, oltre che dal Comune, da Provincia di Napoli e Regione Campania, Rione Terra – The Last Ship si propone come momento di incontro, memoria storica, creazione artistica. A partire dalle 21, domenica si avrà la proiezione in video mapping, rielaborazione simbolica e rievocativa, piuttosto che storica e documentaristica, che vuole riprodurre alcuni momenti cruciali per la storia della città. A precedere la proiezione, sin dall’inizio del mese, ha preso il via la distribuzione di 10mila cartoline, con immagine dell’iniziativa e con un apposito spazio, in cui tutti sono stati invitati a scrivere un proprio pensiero, riflessione, ricordo, connesso al rione Terra. Sono stati così raggiunti bar, strade e punti di socialità del territorio, ma l’ideatore non ha trascurato le scuole, fondamentali per trasmettere la memoria e l’amore per la storia locale, intesa come potenzialità da valorizzare: “Ho avuto una riunione con i dirigenti scolastici delle principali scuole secondarie di primo grado di Pozzuoli, invitando i docenti di ogni materia a dedicare del tempo didattico a parlare del rione Terra, affrontando l’argomento dal punto di vista del proprio insegnamento”. Tanti, quindi, saranno i pensieri dei più giovani, da tenere in prezioso conto perché il passato non venga archiviato ma divenga risorsa per il futuro.

Paolo Lubrano, infatti, fa parte dell’ultima generazione che ha realmente vissuto quel quartiere storico: “Ho dei ricordi bellissimi del rione, di me bambino intento a giocare, ma anche di condizioni igienico sanitarie davvero precarie …” Oggi, rione Terra, approdo della civiltà, secondo molti, nell’antica Dicearchia, è ammasso di gru, spazio murato ed escluso dalla vita cittadina.

Al termine della manifestazione, le cartoline verranno raccolte ed inviate al ministro dei Beni culturali, Massimo Bray, affinché si solleciti un intervento deciso e definitivo che sblocchi i fondi ed il destino di un pezzo di storia puteolana.

Avatar

Scritto da Laura Longo


Laura Longo, nata a Napoli il 04/03/1987. Laureata in Comunicazione pubblica, sociale e politica alla "Federico II" di Napoli, nel 2011. Vivo a Pozzuoli e qui collaboro con diverse realtà associative. Mi piace scrivere di società ed attualità. Seguire eventi culturali in città ed apprezzarne, ogni giorno, le bellezze inaspettate. Non mi piace l'inciviltà, il rumore, l'arroganza.