Dal 4 maggio in Campania niente asporto, obbligo di mascherina, quarantena per chi viene da altre regioni

Come prevedibile, è arrivata l’ordinanza della Regione Campania (n. 41 del 1 maggio), firmata dal governatore Vincenzo De Luca, con restrizioni più forti rispetto alle normative nazionali vigenti a partire dal 4 maggio.

CONTROLLI E OBBLIGO DI “QUARANTENA” PER CHI RIENTRA – Viene confermato per tutti coloro che rientrano in Campania da altre regioni o dall’estero, per motivi diversi da quelli di salute o di lavoro, l’obbligo di comunicare tale circostanza al Comune, al medico di base o all’Asl, di restare in isolamento domiciliare per 14 giorni e di astenersi da viaggi o spostamenti. Confermato anche l’obbligo per compagnie di trasporto e di noleggio auto di mettere a disposizione dell’unità di crisi regionale e delle forze dell’ordine gli elenchi dei viaggiatori. Verranno intensificati, inoltre, i controlli presso le stazioni, anche di tipo sanitario (misurazione febbre ed eventuale test rapido).

RESTA VIETATO IL CIBO DI ASPORTO – Niente via libera, almeno per il momento, all’asporto di cibo cucinato da bar, pub, pizzerie, pasticcerie, contrariamente autorizzato dal DPCM del Governo del 26 aprile per il resto d’Italia. Resta consentita la sola consegna a domicilio, previa prenotazione telefonica, dei cibi da parte degli esercizi commerciali, attraverso i riders, con l’estensione anche degli orari a tutta la giornata. Previste multe da 400 a 3mila euro e rischio di chiusura dell’attività da 5 a 30 giorni.

OBBLIGO DI MASCHERINA E DIVIETO DI JOGGING – Si può camminare, nelle fasce orarie dalle 6,30 alle 8,30 e dalle 19.00 alle 22.00, ma non correre, attività, fisicamente quest’ultima incompatibile con l’uso di mascherina. L’ordinanza regionale contiene anche altre misure, come il divieto di fare jogging e l’obbligo di indossare la mascherina in luogo pubblico e per i rientri da fuori Regione.

OK AL COMMERCIO AL DETTAGLIO PER LIBRERIE E CARTOLIBRERIE – Per quanto riguarda librerie e cartolerie, invece, “è consentita l’attività di commercio al dettaglio di carta, cartone, cartolerie, librerie ed esercizi similari senza i limiti di orario”, ma sempre con l’obbligo di osservare misure precauzionali.

Clicca qui per leggere l’ordinanza

AGGIORNAMENTO ore 12.00 – Dalla propria pagina istituzionale fb il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha reso noto che è in corso, una riunione con tutti i Presidenti delle Camere di Commercio della Campania per affrontare le problematiche del commercio in relazione alle aperture previste dalla prossima settimana, in particolare per quanto attiene le problematiche del commercio. Non si escludono, pertanto ulteriori modifiche normative e precisazioni.

Avatar

Scritto da Redazione