Coronavirus/ Eventi sospesi e chiusura di scuole, biblioteche e centri di aggregazione fino al 15 marzo

Il provvedimento di emergenza preso dal Governo nella giornata di oggi, 5 marzo 2020, avrà una serie di effetti sui singoli Comuni del territorio nazionale, anche quelli esclusi dalle zone rosse individuate finora. Misure comunicate anche dai sindaci di Pozzuoli, Bacoli e Monte di Procida, nella loro qualità di massima autorità per la salute dei propri cittadini.
Sono sospese fino al 15 marzo le attività didattiche delle scuole, di ogni ordine e grado. I dirigenti scolastici attivano, dove possibile e per tutta la durata della sospensione delle attività didattiche, modalità a distanza. Resta chiusa la biblioteca comunale di Palazzo Toledo, i centri di aggregazione per anziani, il cinema Sofia e la sala teatrale Moliere. Chiuse per un mese, le discoteche.
Sono sospesi per ub mese i congressi, le riunioni, i meeting e gli eventi sociali, in cui è coinvolto personale sanitario o personale incaricato dello svolgimento di servizi pubblici essenziali o di pubblica utilità.
Sono sospese per un mese le manifestazioni e gli eventi di qualsiasi natura, svolti sia in luogo pubblico che privato, con affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
Sono sospese attività, eventi e competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, a meno che non siano svolti a porte chiuse oppure, se all’aperto, in condizioni tali da rispettare le indicazioni di sicurezza.

Tutte le misure sono motivate con il tentativo di contrastare e contenere la diffusione del Coronavirus, al fine di evitare un collasso del sistema sanitario. Non risultano però restrizioni specifiche per esercizi privati e per uffici pubblici, come quelli comunali, dell’Inps, dell’agenzia delle Entrate. Fatto salvo il generale divieto di sovraffollamento.

Avatar

Scritto da Redazione