Chi solca i cieli dei Campi Flegrei? Ecco i risultati dell’Eurobirdwatch

cop

Foto di Valeria Balestrieri ed Enrico Tammariello 

– Chi solca i cieli dei Campi Flegrei? La risposta ce la da il report dell’ultima edizione dell’Eurobirdwatch, l’annuale week-end internazionale dedicata al birdwatching ed organizzata da BirdLife International. Il 3 ed il 4 ottobre, migliaia di volontari hanno girato per boschi, laghi, spiagge, ma anche piazze e parchi pubblici per osservare gli uccelli che popolano questi luoghi.

Nei Campi Flegrei l’impegno è stato assunto dai volontari dell’associazione ARDEA; naturalisti, studenti ed appassionati si sono recati sulle sponde dei laghi d’Averno e Fusaro per osservarne l’avifauna che vi nidifica, ma soprattutto quella in migrazione che qui fa sosta. Erano proprio dei migratori i 6 individui di Falco di palude che sorvolavano il Lago d’Averno, giganti dell’aria con un apertura alare superiore ai 120 cm provenienti, probabilmente, dal Nord Europa e giunti fin qui per trascorrervi l’inverno. Lo stesso discorso non vale per il Gabbiano corallino, che nidifica nei Campi Flegrei: somigliante al Gabbiano comune, ma più massiccio e col corpo completamente bianco, tranne nel periodo riproduttivo, quando la testa del maschio diventa nera. Oltre al Falco di palude, altri “turisti” sono giunti nei Campi Flegrei per approfittare del clima mite e dell’abbondanza di risorse: aironi cenerini, Cormorani e Martin pescatore, mentre tanti altri ne arriveranno nelle prossime settimane.

Nel dettaglio:

Lago d’Averno

Folaga,
Gallinella d’acqua,
Svasso maggiore,
Passera d’Italia,
Tuffetto,
Gabbiano comune,
Gabbiano reale,
Germano reale,
Gazza,
Piccione domestico,
Passera mattugia,
Occhiocotto,
Usignolo di fiume,
Porciglione,
Cornacchia grigia,

Poiana 2
Falco pellegrino 1
Tortora dal collare,
Ghiandaia,
Gheppio 2
Martin pescatore 1
Colombaccio,
Falco di palude 6
Gabbiano corallino 1

Lago Fusaro

Gabbiano corso (10),
Beccapesci (49),
Gabbiano zafferano 1
Airone cenerino 2
Cormorano 36
Gabbiano reale,
Garzetta 2
Gabbiano comune,
Cornacchia grigia

Stefano Erbaggio

Scritto da Stefano Erbaggio


Nato nell' 88 e cittadino puteolano. Studente di Scienze Naturali, dal 2010 collabora con L'Iniziativa, occupandosi di ambiente e sviluppo sostenibile. Giornalista Pubblicista, ha collaborato con "La Nuova Ecologia", "Terra", "Cronaca Flegrea" ed "Il Roma". Volontario di Legambiente, integra l'amore per la natura con la difesa e la conoscenza del territorio. Dal 2012 è Guida naturalistica AIGAE, attivo specialmente nei Campi Flegrei e collaborando con numerose scuole del territorio.