BACOLI/Il Comune risparmia quasi un milione e mezzo di euro con i prepensionamenti

Sono cinquantaquattro i componenti del personale comunale di Bacoli ad andare in prepensionamento a fine anno. Questo il dato confermato dal Piano di riequilibrio comunale approvato dalla delibera 83 del 18 novembre del commissario Vincenzo Baldassarre. Si passa quindi da 258 dipendenti a 204 già dal primo gennaio 2016. Una riduzione che fa risparmiare alle casse comunali poco più di 1,3 milioni di euro, non poco considerando che la spesa personale incideva per quasi undici milioni di euro sulle casse comunali. Uno scenario che potrebbe consentire al Comune di Bacoli, alla luce della previsione di perdita di altre nove unità, di integrare il lavoro di sette poliziotti municipali assunti a dicembre del 2014 in modo stabile ma impiegati al 30 per cento del tempo normale.

È stata inoltre nominata con determina 1003 del 10 novembre la commissione tecnica e il comitato di vigilanza del concorso per la “Formazione di una graduatoria per la costituzione di rapporti a tempo determinato full-time o part-time (i cosiddetti “stagionali”, ndr)”, nell’ambito del bando approvato con determina 486 del 28 maggio dell’anno corrente. I componenti della commissione sono: la comandante della Polizia Municipale Marialba Leone in qualità di presidente, il vice comandante  Antonio Rimauro, l’ex comandante Stefano Rizzo e in veste di segretario Vincenzo Giordano. Al concorso si sono iscritte circa quattrocento persone e a breve dovrebbe uscire la data del test con sessanta domande a risposta multipla. Al concorso potevano accedere diplomati con valutazione superiore ad 80/100 o 50/60 tra persone di età compresa tra i 18 e i 40 anni.

Il Comune di Bacoli si appresta quindi ad incrementare il proprio corpo di Polizia Municipale per ovviare ai flussi estivi, dopo un’estate difficile sotto il profilo della gestione dell’affluenza, tra età avanzata dei poliziotti, crisi istituzionale e rapporti non idilliaci tra il corpo e l’ex sindaco Josi Gerardo Della Ragione. Un’opera, quella dello svecchiamento del personale comunale, che va proseguita per garantire i diversi servizi offerti dall’ente.

Avatar

Scritto da Sandro Izzo


Classe 1988, vive da sempre a Pozzuoli, nella frazione di Lucrino. Laureando in Giurisprudenza all'università Federico II di Napoli. Dal 2010 scrive per "L'Iniziativa" ed è parte del direttivo dell'associazione. Brevi esperienze anche presso "Il Roma" ed il "portale Retenews24". Dal maggio 2013 al novembre 2015 in carica come rappresentante nel Forum Giovani di Pozzuoli.