BACOLI / Riaperta la pista ciclabile del Fusaro, presidio del PD locale e dell’ex ministro Bray

10540901_10203750738401449_3807548573627267876_nCosa accade alla pista ciclabile del Fusaro? Nel pomeriggio di giovedì 18 l’area è stata chiusa per motivi di sicurezza a seguito di un incendio doloso sviluppatosi nell’area della “casa del pescatore”,  ad oggi utilizzata come una discarica.

Questa mattina, venerdì 19, il deputato Massimo Bray, già Ministro dei beni culturali, accompagnato da una delegazione del Partito Democratico, che ha lanciato l’appello ala mobilitazione nel corso della Festa de l’Unità in corso in questi giorni nella villetta comunale di bacoli, si è recato sul posto ed ha espresso il proprio sostegno sul tema, garantendo il proprio interessamento presso il Governo, mentre diversi cittadini accorrevano sul posto pronti a protestare per l’immediata riapertura dello spazio conquistato dopo il movimento del maggio 2013.

La pista è stata riaperta dopo poche ore. I responsabili locali del Pd, soddisfatti dell’esito positivo della vicenda, avanzano una serie di proposte e rivendicazioni. In particolare, che “venga delimitata l’area della “Casa del pescatore” ed immediatamente bonificata; che venga installato un sistema di video-sorveglianza del percorso e che le Istituzioni provvedano alla definizione dei compiti di manutenzione e vigilanza, secondo la delibera n, 65 del 2014, consapevoli che l’unico modo per valorizzare i nostri siti storico-ambientali, è quello di tenerli aperti e farli vivere dalla cittadinanza e dai visitatori”.

Avatar

Scritto da Redazione