Torna “Domenica di carta”, il 9 ottobre apertura straordinaria per biblioteche e archivi di Napoli

image424

Domenica 9 ottobre 2016 torna “Domenica di carta”, evento promosso dal Mibact, che prevederà l’apertura straordinaria al pubblico di alcuni degli archivi statali e biblioteche, resa possibile dalla sinergia dei diversi promotori locali e nazionali. Già dalle ore 9 fino alle ore 20, sarà infatti possibile fruire di tali tesori letterari, attraverso visite guidate, mostre e proiezioni multimediali.

Se parliamo di beni culturali siamo subito soliti pensare ai musei o alle aree archeologiche. Di rado, invece, poniamo la nostra attenzione all’ingente patrimonio costituito dai cosiddetti “monumenti di carta”: manoscritti, documenti, pergamene, libri, giornali, ma anche disegni, stampe, fotografie, carte geografiche, e incisioni. Patrimonio inesauribile di conoscenza, custodito da ben 46 Biblioteche pubbliche statali e 135 Archivi di Stato, distribuiti nell’intera penisola.

A fare da protagonista anche Napoli, con cinque eventi distribuiti lungo il corso della giornata. L’organigramma del capoluogo campano prevederà: l’apertura straordinaria della Biblioteca Statale Oratoriana dei Girolamini; l’esposizione bibliografica: “Legature pregiate dei Borbone”, nella Biblioteca Universitaria di Napoli; visita all’”Officina dei Papiri Ercolanesi”, nella Biblioteca Nazionale Vittorio Emanuele III; la mostra documentaria “Pour mon camarade Reale. Pablo Picasso, Eugenio Reale e le grandi retrospettive del 1953”, allestita presso l‘Archivio Statale di Napoli; l’apertura di Palazzo Marigliano, sede della Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Campania.

Per maggiori info e dettagli http://bit.ly/2dQVC6

Martina Iacuaniello

Scritto da Martina Iacuaniello


Classe 1990. Vive tra Roma e Napoli, ed è da sempre appassionata di arte, letteratura e politiche culturali. Dopo aver conseguito la laurea in Conservazione dei Beni Culturali presso l'università Suor Orsola Benincasa di Napoli, è attualmente iscritta alla magistrale in Storia dell'arte alla Sapienza di Roma.