Teatro/ Tutto esaurito al teatro Sant’Artema di Monterusciello per lo spettacolo teatrale ”nu miezo sinneco e nu quasi cunsigliere”

copertina_1
FOTO DI PAOLA VISONE

Grande successo per lo spettacolo teatrale ”nu miezo sinneco e nu quasi cunsigliere” di Silvio Calandrelli con la regia di Peppe di Fraia, andato in scena domenica 22 giugno al teatro Sant’ Artema per opera della compagnia teatrale ”niente per caso”. Commedia teatrale poco nota al grande pubblico, scritta più di un decennio fa, ma che allo stesso tempo sembra rispecchiare molto il momento storico politico che vive l’Italia. “Questo spettacolo si è avvalso anche di alcuni attori che per la prima volta hanno calcato il palcoscenico – spiega Valentina Buono presidente dell’Associazione Culturale “Niente Per Caso” – frutto di laboratori teatrali che la compagnia ha pratica  già da diverso tempo, per poter coinvolgere i numerosi giovani che hanno la passione per il teatro, attraverso la lettura e l’insegnamento dei testi, l’antica arte della messa ”in scena”, scendendo sul campo e recitando”. ” Questa volta -prosegue-  i protagonisti sono due ”Puri” entrambi candidati in due liste diverse: uno a sindaco e l’altro a consigliere, i quali si devono scontrare con la dura realtà  politica dove non è facile cambiare il metodo di approccio con il territorio e con ”la malavita” sempre in agguato”. La commedia cerca di suscitare momenti di profonda riflessione, ma anche di grandi ilarità con battute argute e pungenti che il pubblico ha oltremodo gradito. Infine conclude dicendo: ” Gli applausi ricevuti, i commenti positivi ed il grazie sincero del pubblico per averli fatto trascorrere due ore di assoluto divertimento, non può altro che renderci soddisfatti e fiduciosi che continuare a calcare il palcoscenico è la nostra vera”strada”.

Avatar

Scritto da Paola Visone


Paola Visone, nata a Napoli il 12 09 1989 residente a Pozzuoli. Fotoreporter iscritta all'albo dei giornalisti pubblicisti della Campania. Collaboro con varie associazioni che operano sul territorio Flegreo. Mi piace raccontare la realtà che mi circonda attraverso la fotografia. Amo la fotografia a 360°, per me fotografare é vivere. "Ho fotografato invece di parlare. Ho fotografato per non dimenticare. Per non smettere di guardare." Daniel Pennac