POZZUOLI / Presentato il piano di protezione civile, previsto un manuale pratico per affrontare i rischi e un’App per i cellulari

13223669_1114645191892079_1768189983_o«Ogni cittadino deve essere il primo attore di protezione civile – ha detto il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia – Ma non c’è nulla di cui allarmarsi: tutti quelli che vivono su questo territorio ne conoscono le caratteristiche, in modo particolare quelle legate al bradisismo. Occorre abituarsi a convivere con questi rischi e nello stesso tempo essere pronti ad affrontare tutte le emergenze. È proprio la conoscenza che ci aiuta ad avere un rapporto meno traumatico con i fenomeni naturali ed i suggerimenti che offriamo ai cittadini aiuteranno ad assumere comportamenti adeguati senza essere sopraffatti dal panico».
Sono state queste le parole del primo cittadino in occasione della presentazione del Piano comunale di protezione civile avvenuta questa mattina, sabato 14 maggio, nel Centro operativo della città flegrea; un piano aggiornato e approvato dal Comune di Pozzuoli. Trentamila manuali con tutte le informazioni utili su come comportarsi in caso di emergenza, corsi di formazione per gli insegnanti di tutte le scuole e incontri specifici con gli studenti, una piattaforma informatica e una App per i cellulari. Queste le attività messe in campo dall’amministrazione comunale di Pozzuoli per preparare i cittadini ad affrontare le eventuali emergenze connesse ai rischi del territorio.
All’aggiornamento del Piano si è giunti grazie alla collaborazione e alle analisi di studio del Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile ed Ambientale dell’Università di Napoli, dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e dell’esperta di pianificazione e gestione delle emergenze Cinzia Craus, che ha operato a stretto contatto con il direttore dell’Ufficio di protezione civile del Comune di Pozzuoli Franco Alberto De Simone. Nel manuale che sarà recapitato a tutte le famiglie vi sono elencate 84 “aree di attesa” distribuite su tutto il territorio comunale presso le quali i cittadini dovranno dirigersi  nelle fasi precedenti all’evento calamitoso (se di tipo prevedibile) o nelle fasi immediatamente successive. Vi sono, inoltre specificate le aree di accoglienza e ricovero e tutte le informazioni utili su come comportarsi in caso di eventi sismici, idrogeologici, vulcanici o incendi. Tutte queste notizie sono contenute anche nella piattaforma informatica creata ad hoc, alla quale si accede attraverso il sito istituzionale del Comune, o nella App “Io con Pozzuoli”.
Avatar

Scritto da Redazione