Montenuovo, quel che resta di una pineta malata – FOTO

Chiariamo subito. Di fronte a quanto accaduto in tutta Italia nella giornata di lunedì 29, con morti, danni alle infrastrutture e tante tragedie sfiorate, è giusto e scontato che l’intervento dei dipendenti comunali di Pozzuoli si sia concentrato su pulizia delle strade, rimozione degli alberi percicolosi in prossimità delle abitazioni e verifiche di stabilità per scuole ed altri edifici pubblici. Gli operai dei settori manutenzione, giardini, segnaletica stradale, protezione civile, polizia municipale, acquedotto sono stati pubblicamente ringraziati dal Sindaco Figliolia e l’augurio è che non occorrano ulteriori interventi straordinari nelle prossime ore, per le quali c’è molta apprensione e l’invito alla massima pridenza. La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato infati un avviso di allerta meteo di colore arancione valevole a partire dalle 8 di domani 1 novembre e fino alla stessa ora di venerdì 2 novembre, con possibilità di rovesci e temporali di forte intensità e raffiche di vento.

Ciò detto, è volontà della redazione segnalare, ancora una volta, lo stato in cui versa l’Oasi e il cratere del Montenuovo, autentico gioiello naturalistico dei Campi Flegrei, potenziale attrattore turistico-ambientale, la cui pineta – piantata in modo artificiale circa 100 anni fa – richiederebbe un intervento di riqualificazione nelle aree di pertinenza pubblica. In parole più semplici, l’abbattimento dei pini ormai danneggiati da incendi e malati e la loro sostituzione con specie autoctone o lo sviluppo naturale di macchia mediterranea. Specifiche opportunità sono state perse in passato (si pensi ai fondi Pirap nel 2012) e, cosa ancor più grave, pare che il tema sia completamente ignorato a livello politico e istituzionale.

Ci auguriamo che la visione di queste foto possano sollecitare la dovuta attenzione, con un immediato intervento per la messa in sicurezza dei sentieri e un contestuale avvio di progettazione per un recupero dell’area.

FOTO di NICOLA SAIELLO

Avatar

Scritto da Redazione