LICOLA/ Delfino trovato morto dai bagnanti, forse vittima delle “reti killer”

Ancora un animale spiaggiato a Licola. Questa mattina è toccato ad un delfino ritrovato da alcuni bagnanti. L’animale, di quasi 2 metri, verso le 12.00 di oggi è stato individuato da alcuni avventori della spiaggia domitia a circa 5 metri dalla riva. Il cetaceo è stato portato sulla spiaggia già senza vita. L’animale, stando a quanto riporta la pagina facebook dell’associazione “Licola Mare Pulito”, riportava diverse ferite al capo e alle pinne, probabilmente procurate nel tentativo di divincolarsi da qualche rete. I bagnanti in attesa che l’animale venga prelevato dall’Asl veterinaria, lo hanno coperto e bagnato onde evitare una veloce putrefazione dell’animale che sarebbe diventato banchetto per i gabbiani.

PIÙ CONTROLLI – Il delfino che si è spiaggiato questa mattina non è certo il primo animale marino ritrovato moribondo o già morto sull’arenile di Licola. Spesso infatti, sia nel periodo estivo che in quello invernale, si sono avuti ritrovamenti del genere. Tante sopratutto le tartarughe uccise dagli ami dei pescatori di frodo o dalle buste di plastica ingerite. Bisogna sempre tenere alta l’attenzione sulla pesca di frodo e sull’inquinamento del mare, per difendere la biodiversità delle nostre acque.

Avatar

Scritto da Redazione