Istruzione vittima del covid, De Luca chiude le scuole in Campania fino al 30 ottobre

L’ordinanza è stata firmata questo pomeriggio e si è in attesa della pubblicazione per leggere il testo ufficiale con tutte le misure. Intanto, fonti della regione Campania hanno anticipato che dal 16 al 30 ottobre si farà lezione solo a distanza. Stop alle attività didattiche ed educative “in presenza” nelle scuole primarie e secondarie della regione. Sospese anche le attività didattiche e di verifica in presenza nelle Università, con l’unica eccezione per quelle relative agli studenti del primo anno.

NUOVE RESTRIZIONI – Viene introdotto il divieto di organizzare feste, anche conseguenti a cerimonie, civili o religiose, in luoghi pubblici, aperti pubblico e privati, al chiuso o all’aperto, con invitati estranei al nucleo familiare convivente. Sospese anche le attività di circoli ludici e ricreativi. Agli enti e agli uffici competenti viene raccomandato di differenziare gli orari di servizio giornaliero del personale in presenza. Divieto di vendita con asporto, inoltre, per tutti gli esercizi di ristorazione dalle ore 21. Resta consentito il delivery senza limiti di orario.

Secondo la presidenza della Regione Campania “l’obiettivo è ridurre al massimo la mobilità difficilmente controllabile” e “il livello di contagio altissimo registrato anche nelle famiglie e derivante da contatti nel mondo scolastico”.

Avatar

Scritto da Redazione