Iniziativa del comitato VOGLIAMO VIVERE: San Paolo in lutto per Italia – Armenia

994924_190370637815228_664396618_n

Martedì 15 si giocherà a Napoli la partita Italia – Armenia, valida per  la Qualificazione ai Mondiali 2014. L’evento calcistico potrebbe avere un impatto non solo sportivo e accendere i riflettori sul disastro della Terra dei fuochi, grazie all’iniziativa “San Paolo in lutto” del comitato #VOGLIAMO VIVERE

“I Volontari invitano tutti i Cittadini a recarsi allo Stadio, in Curva B, vestiti di nero e ad osservare un rigoroso silenzio nel momento in cui le squadre entrano in campo e durante l’Inno. Il silenzio del San Paolo passerà alla storia come l’urlo più forte mai sentito prima.” si legge nel comunicato dei promotori, che aggiungono: all’esterno dello Stadio San Paolo saranno presenti numerosi volontari per spiegare ai tifosi l’iniziativa che nasce dall’esigenza di tutti di dare visibilità alla Terra dei Fuochi, dove è in corso un vero e proprio avvelenamento. E’ giunto il momento di mobilitarsi per dire basta ad un massacro, dove adulti e bambini continuano a morire di cancro.”

Un disastro, quello dell’avvelenamento delle nostre terre causato dal connubio infame tra camorra, imprese del nord e Istituzioni compiacenti, la cui portata e cornice nazionale non è stata ancora compresa da tutti.  “Il San Paolo in Lutto con il suo silenzio farà arrivare in tutto il mondo il suo urlo. Per una sera Forza Italia,  Forza Napoli e Forza Campania avranno lo stesso valore, perché la squadra di calcio perderebbe il proprio valore in una terra avvelenata. Un avvelenamento che inizia dalla Campania Felix, ma che interessa l’Italia intera attraverso la filiera alimentare”

Questa manifestazione è nata in modo del tutto spontaneo, da un dialogo tra tifosi.  Sta riscuotendo molte adesioni e si svolgerà prevalentemente nella curva B”– ci dice Irene De Crescenzo, che ha creato per l’occasione anche un evento facebook https://www.facebook.com/events/204850306352486/204854319685418 . “Abbiamo anche scritto al Presidente della FIGC Abete chiedendo di far scendere l’Italia in campo con il lutto al braccio. Per ora non abbiamo ricevuto risposte positive, in tal caso la nazionale perderebbe una grande occasione.”  

AGGIORNAMENTO – Martedì sera a fine partita: alcune immagini dell’azione dimostrativa in curva B (Foto dal gruppo facebook “San Paolo in lutto”)1391777_10202066112795519_622667774_n

Dario Chiocca

Scritto da Dario Chiocca


Classe '78, è tra i fondatori de L'Iniziativa, di cui è presidente. Puteolano, risiede nel quartiere di Monterusciello dall'infanzia. Laureato in Giurisprudenza, impegnato da sempre sulle questioni sociali, dal 2010 è avvocato presso il Foro di Napoli e svolge la sua attività professionale nel campo nel diritto civile e del lavoro.