Il Pnrr premia Pozzuoli, 10 milioni di euro per riqualificare il lotto 11 a Monterusciello

Pozzuoli, 10 milioni dal Ministero dell’Interno per riqualificare il lotto 11 di Monterusciello. Premiato un progetto dell’amministrazione, il primo coperto dal Pnrr. Lo comunica l’ufficio stampa del Comune di Pozzuoli, rendendo noto il finanziamento ricevuto dal Ministero dell’Interno attraverso un bando inserito nel PNRR e riservato ai comuni con popolazione superiore a 15 mila abitanti.

Queste le dichiarazioni del Sindaco Figliolia: “Dal Ministero dell’Interno ci è arrivata un’altra buona notizia per Monterusciello. Un nostro progetto per la riqualificazione del lotto 11 è stato ammesso al finanziamento di circa 10 milioni di euro, ad ulteriore testimonianza dell’attenzione che abbiamo riservato da tempo a questa parte di città. Si tratta di una misura di efficientamento energetico e rigenerazione urbana che richiedeva particolari caratteristiche complementari come il miglioramento del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale anche attraverso la ristrutturazione di edifici pubblici. Oltretutto, è il primo intervento per Pozzuoli che viene coperto dalle somme europee del Piano nazionale di ripresa e resilienza. I nostri uffici hanno lavorato bene e il progetto è stato premiato. Ringrazio per questo l’assessore ai Lavori Pubblici Vincenzo Aulitto, la dirigente Santina Napolitano e tutto il personale coinvolto”.

I DETTAGLI DEL PROGETTO – L’intervento riguarderà la ristrutturazione delle facciate e delle coperture dei 12 fabbricati del lotto 11 con un sistema a cappotto termico, la riqualificazione delle aree esterne comuni, dei parcheggi e delle aiuole, con nuove alberature e con la razionalizzazione del sistema di smaltimento e accumulo delle acque. Inoltre si interverrà sullo spazio comune del piccolo parco adiacente il lotto compreso tra via Verga e via Ungaretti, che sarà completamento riqualificato e destinato alle attività ludiche e ricreative in modo da incrementare la resilienza del quartiere. E sempre in materia sociale e ambientale, nelle aree residuali di pertinenza degli edifici, i condomini potranno realizzare piccoli orti condivisi con la coltivazione di prodotti a chilometro zero.

Nel progetto, infine, è stato inserito anche, secondo le indicazioni del bando ministeriale, un intervento di adeguamento sismico che riguarderà la succursale della scuola “Oriani-Diaz” di via Saba. Dopo la definizione della fase progettuale, nei prossimi mesi si potrà indire la gara per l’affidamento dei lavori. Si auspicano tempi brevi e una procedura senza intoppi.

Scritto da Redazione


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.