Dinosauri nel cratere degli Astroni, scienza e natura si incontrano a Pozzuoli

Arrivano i dinosauri nei Campi Flegrei. L’oasi Wwf “Cratere degli Astroni” ospiterà quaranta modelli di dinosauri ed altri animali preistorici a grandezza naturale. La mostra si intitola “Dinosauri in carne ed ossa” e si terrà dal 4 marzo al 5 novembre. Gli animali che tanto alimentano la curiosità di scienziati e bambini potranno essere ammirati in ricostruzioni di scene di vita quotidiana, con dettagli spettacolari. Tirannosauri e Diplodochi vagheranno nel boschi del vulcano spento, ma ci saranno anche altri animali estinti, come il Dodo o la famosa Tigre dai denti a sciabola.

Oltre alla mostra, potranno essere realizzati momenti laboratoriali e di educazione ambientale. Un occasione per immergersi in un passato ancora sconosciuto, un momento di divulgazione scientifica di altissimo livello che conferirà spessore all’offerta turistica e naturalistica dei Campi Flegrei, soprattutto per la location: il cratere degli Astroni è quello conservato meglio tra i tanti presenti sul territorio, ma resta un luogo lontano dall’immaginario collettivo dai cittadini, che fino a novembre avranno la possibilità di vivervi giornate fuori dal tempo. La mostra è realizzata da GeoModel, con la collaborazione di Wwf Oasi e promossa dall’Associazione Paleontologica A.p.p.i..

Stefano Erbaggio

Scritto da Stefano Erbaggio


Nato nell' 88 e cittadino puteolano. Studente di Scienze Naturali, dal 2010 collabora con L'Iniziativa, occupandosi di ambiente e sviluppo sostenibile. Giornalista Pubblicista, ha collaborato con "La Nuova Ecologia", "Terra", "Cronaca Flegrea" ed "Il Roma". Volontario di Legambiente, integra l'amore per la natura con la difesa e la conoscenza del territorio. Dal 2012 è Guida naturalistica AIGAE, attivo specialmente nei Campi Flegrei e collaborando con numerose scuole del territorio.