Boschi e foreste, 27 milioni di euro dalla regione Campania

La Regione Campania ha pubblicato, in data 20 ottobre, un bando per il sostegno agli investimenti destinati ad accrescere la resilienza ed il pregio ambientale degli ecosistemi forestali, dopo la pubblicazione del precedente relativo alla prevenzione degli incendi. Questi ultimi hanno messo in ginocchio l’intero territorio regionale durante l’estate, e la inadeguata gestione delle aree protette sta portando al loro completo degrado.

Una  grande opportunità per Comuni ed i Parchi, che vale 27 milioni di euro. Il bando della Regione è rivolto a proprietari, possessori e titolari pubblici o privati, o loro associazioni, della gestione di superfici forestali, che potranno usufruire di un finanziamento di 400.000 euro per superare i limiti della carenza di risorse e dimostrare un reale interesse nei confronti della biodiversità e della tutela del territorio. La sottomisura  in questione prevede un sostegno a copertura dei costi sostenuti per la realizzazione di investimenti volti a favorire il miglioramento dell’efficienza ecologica degli ecosistemi forestali, la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici, la salvaguardia, il ripristino ed il miglioramento della biodiversità, la valorizzazione in termini di pubblica utilità delle foreste e delle aree boschive e la pianificazione di una corretta gestione degli ecosistemi forestali.

NUOVA OPPORTUNITA’ – Il Parco Regionale dei Campi Flegrei, principale responsabile della conservazione e della tutela del territorio, non pare presentare le condizioni per partecipare a tale bando. I Comuni di Pozzuoli, Bacoli, Quarto e Monte di Procida possono farsi avanti, in concerto con il Parco e soprattutto con i privati, laddove presenti, per presentare fattive proposte progettuali per consentire alle generazioni presenti e future di godere di un ambiente sano e ricco. Hanno tempo fino al 24 novembre, ma il territorio non aspetta. Le amministrazioni locali saranno capaci di perdere anche quest’altra occasione?

Stefano Erbaggio

Scritto da Stefano Erbaggio


Nato nell' 88 e cittadino puteolano. Studente di Scienze Naturali, dal 2010 collabora con L'Iniziativa, occupandosi di ambiente e sviluppo sostenibile. Giornalista Pubblicista, ha collaborato con "La Nuova Ecologia", "Terra", "Cronaca Flegrea" ed "Il Roma". Volontario di Legambiente, integra l'amore per la natura con la difesa e la conoscenza del territorio. Dal 2012 è Guida naturalistica AIGAE, attivo specialmente nei Campi Flegrei e collaborando con numerose scuole del territorio.