L’assessore regionale Vetrella alle stazioni di Fusaro e Baia. Il sindaco Schiano: “incontro costruttivo”, l’opposizione: “vigileremo sulle promesse!”

foto-1L’Assessore regionale ai trasporti Vetrella ha tenuto oggi un sopralluogo presso le stazioni di Fusaro e Baia, dopo i recenti avvenimenti che hanno visto il tracollo del servizio della Cumana. Prima, lunghe attese alle stazioni ben oltre i 40 minuti e poi il totale isolamento per alcuni giorni (18 e 19 dicembre) di gran parte dell’area flegrea da Napoli. Al momento la situazione sembra essere migliorata grazie ad un nuovo treno in circolazione sulla tratta Montesanto – Torregaveta, ma l’equilibrio resta fragile. Tra gli impegni assunti oggi, 27 dicembre, c’è quello di ripristinare il servizio ogni 20 minuti.   

Al sopralluogo era presente il sindaco di Bacoli Ermanno Schiano. L’assessore regionale ha annunciato una sinergia con l’Ente locale e l’ufficio tecnico dell’EAV per la realizzazione di una proposta di progetto per la manutenzione straordinaria della stazione di Fusaro che partirà nei primi giorni del 2014. Nel progetto sono previsti interventi di recupero e valorizzazione dell’edificio e degli spazi circostanti da destinare a fini sociali e ludici.

«E’ stato un incontro costruttivo – ha affermato il primo cittadino – con lo scopo di riportare alla normalizzazione il servizio di trasporto pubblico. Insieme all’Assessore Vetrella stiamo programmando una serie di interventi per riconsegnare alla città strutture idonee ed efficienti da valorizzare anche attraverso bandi di gestione per fini sociali come nel caso della stazione di Fusaro. Mentre per Baia c’è l’impegno di portare a termine i lavori ormai fermi da tempo. Inoltre, mi è stato assicurato che arriveranno altri nuovi treni. La nostra priorità – conclude Schiano – è garantire un servizio pubblico di livello ai tanti studenti e lavoratori che quotidianamente si spostano da Bacoli verso Napoli e il resto dei Campi Flegrei».

Per quanto riguarda la stazione di Baia, i cui lavori sono ormai fermi da diversi anni, l’Assessore Vetrella ha informato che «la copertura di circa 7 milioni e 400 mila euro necessaria per il completamento della stazione fa parte di quanto già richiesto nell’intesa generale quadro e verrà portata a breve come proposta dell’Assessore attraverso una delibera di Giunta».

Al sopralluogo erano presenti anche diversi consiglieri comunali di opposizione e militanti locali del Pd “a rappresentare”  – si legge nel loro comunicato – “i disagi e l’indignazione dei pendolari, lavoratori e studenti, vittime sacrificali e designate del collasso del trasporto pubblico localeIl Pd – prosegue la nota – ha preso atto dell’impegno assunto dall’assessore di riqualificare l’intera stazione del Fusaro con sistemi di sicurezza e rendendo fruibile il manufatto abbandonato all’ingresso, da assegnare (con parte della stazione e la zona verde) alle associazioni disponibili; ha chiesto di utilizzare il materiale rotante in comodato dalle Ferrovie dello Stato e ha riproposto l’apertura della banchina (lato per Torregaveta) della stazione Cumana del Fusaro, direttamente su via Ottaviano Augusto, soluzione già approvata con delibera consiliare del 2010, ma mai applicata per l’incapacità di operare un esproprio.  Impegni per il cui mantenimento, da realizzare entro pochi mesi, siamo pronti a vigilare.”

Dario Chiocca

Scritto da Dario Chiocca


Classe '78, è tra i fondatori de L'Iniziativa, di cui è presidente. Puteolano, risiede nel quartiere di Monterusciello dall'infanzia. Laureato in Giurisprudenza, impegnato da sempre sulle questioni sociali, dal 2010 è avvocato presso il Foro di Napoli e svolge la sua attività professionale nel campo nel diritto civile e del lavoro.