BACOLI / Al via “Efestoval – Festival dei vulcani”, dal 12 al 30 settembre tra i Campi Flegrei e Napoli

foto1(Nella foto: LA SERATA DI PRESENTAZIONE AL PARCO CERILLO)

Efestoval: un iter di storie e racconti dal sapore meridionale, un grido di denuncia e di ribellione all’ingiustizia e alle assurdità della vita quotidiana. Ecco cos’è il Festival dei vulcani, la cui presentazione ha avuto luogo giovedì 8 settembre, al Parco Cerillo di Bacoli.

I partecipanti sono stati accolti dai 50 giovani flegrei under 35 coinvolti nel progetto, che da gennaio stanno lavorando all’organizzazione dell’evento – frequentando diversi laboratori formativi- e che si sono occupati, tra le altre cose, di liberare la parte alta del Parco da rovi e cespugli, rendendolo una location più ordinata e accogliente. Sono stati proprio questi ragazzi a fornire tutte le informazioni riguardanti il festival, attraverso l’allestimento di stand e la distribuzione di volantini e opuscoli con tutto ciò che c’è da sapere sull’interessante iniziativa. Era inoltre possibile acquistare abbonamenti e biglietti per gli spettacoli in programma nell’Efestoval, che si terranno dal 12 al 30 settembre tra i Campi Flegrei e Napoli.

LA SERATA DI PRESENTAZIONE – Ad animare la serata sono state due ospiti speciali, Federica Ottombrino e Marilena Vitale, due ragazze napoletane che dal 2013 formano il gruppo musicale folk rock “Fede ‘n’ Marlen”. Le cantautrici hanno deliziato tutti i presenti – molto numerosi e perlopiù giovani tra i 20 e i 30 anni- con le loro bellissime voci, accompagnate da chitarre e fisarmonica, esibendosi in brani tratti dai loro album, “Stalattiti” e “Mandorle” (uscito da poco). Per circa un’ora il Parco è piombato in un’atmosfera magica, quasi onirica, grazie anche all’allestimento della zona in cui si è tenuto il concerto: un prato, qualche lampione, stuoie su cui sedersi e godersi lo spettacolo e lucine bianche al posto del palco per delimitare lo spazio dedicato alle cantanti. Semplice e suggestivo.

Una serata piacevole, all’insegna della cultura e della condivisione, dove persone di ogni età si sono ritrovate a chiacchierare, scambiarsi informazioni e ascoltare buona musica. Ovviamente non poteva mancare il direttore artistico del progetto, Mimmo Borrelli, il quale ha partecipato attivamente all’evento dimostrandosi disponibile a fornire qualsiasi tipo di informazione riguardo al festival e agli spettacoli in programma.

IL PROGRAMMA – La sessione teatrale inizierà il 12 settembre con “Kohlhaas”, di Remo Rostagno e Marco Baliani, che si terrà a Napoli, al Giardino Storico del complesso di San Nicola Da Tolentino, alle ore 20,30. Seguiranno poi altri sei spettacoli (in ordine: “Memorie e versi dei campi flegrei” di Mimmo Borrelli, “I giganti della montagna” di Roberto Latini, “Sogni in compresse” di Maura Perrone e Roberta Serretiello, “Giduglia” di Patrizia Aroldi, “Memorial Enzo Bombolone- Storie di calcio e di vita a Bacoli” a cura di Associazione Iocisto e arbitrato da Mimmo Borrelli, “Dissonorata” di Saverio La Ruina) che si svolgeranno non in teatri, ma in luoghi piuttosto inusuali. Queste location non sono scelte a caso, ma sono strettamente collegate al tema centrale di ogni opera.

Non resta che armarsi di biglietto e partecipare a un’iniziativa davvero unica nel suo genere, non solo perché le performance si terranno in luoghi piuttosto “improbabili”, ma anche perché esse vedranno come protagonisti grandi artisti e avranno come obiettivo la valorizzazione del nostro patrimonio culturale. Se vi siete persi l’inaugurazione e desiderate saperne di più non disperate, troverete tutte le indicazioni necessarie sul sito ufficiale di Efestoval (www.efestoval.it) nel quale è anche possibile acquistare i biglietti e gli abbonamenti.

Insomma… che lo spettacolo abbia inizio!

ARTICOLO DI ROSSELLA MORMILE

Avatar

Scritto da Redazione