A Pozzuoli “Carta d’imbarco”, rappresentazione teatrale per le scuole sul riciclo di carta e cartone

carta_d_imbarcoA Pozzuoli arriva “Carta d’imbarco – Un viaggio nel riciclo di carta e cartone”, rappresentazione teatrale per i ragazzi delle scuole superiori ideata da Comieco, il Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica. L’evento – organizzato in collaborazione con l’amministrazione comunale e patrocinato da Ministero dell’Ambiente, Anci, Fise Assoambiente, Fise Unire e Utilitalia – avrà luogo giovedì 15 dicembre alle ore 9:30 presso il Teatro della Chiesa Sant’Artema a Monterusciello.

LO SPETTACOLO – “Carta D’Imbarco” racconta le fasi del riciclo della carta toccando temi come la cura del luogo in cui abitiamo, la salvaguardia dell’ambiente, l’attenzione al rifiuto e allo spreco. Lo fa con il linguaggio semplice e diretto del giornalista e autore Luca Pagliari che, prendendo spunto dalla lettera enciclica ‘Laudato sì’, racconta il viaggio di una scatola di cartone verso una nuova vita grazie al riciclo: dal momento in cui, usata, viene destinata alla raccolta differenziata, fino alla sua rinascita come nuovo imballaggio. Un viaggio fantastico che non sarebbe possibile senza la preziosa collaborazione del cittadino che, nella vita di tutti i giorni, gettando giornali, fogli, scatole, riviste e imballaggi di carta e cartone nell’apposito contenitore della differenziata, diventa protagonista di un gesto di civiltà e rispetto dell’ambiente e del territorio in cui vive.

DIFFERENZIATA, GUAI AD ABBASSARE LA GUARDIA – “Pozzuoli ha fatto registrare finora, nel 2016, un pro capite di raccolta differenziata di carta e cartone di 53 chilogrammi – dichiara l’assessore all’Ambiente Franco Cammino – Un ottimo risultato, superiore alla media nazionale che è di 52 chilogrammi per abitante. Dobbiamo sempre tener presente che sottrarre rifiuti alla discarica è il metodo più efficace per tenere pulito l’ambiente in cui tutti noi viviamo. Come amministratori siamo soddisfatti dei risultati fin qui raggiunti, grazie soprattutto alla collaborazione dei cittadini, ma non dobbiamo fermarci perché si può sempre migliorare”.

 

Scritto da Redazione